info@primoascolto.it

Mese: Aprile 2024

“Alfredo” è la tragica storia di Alfredino Rampi, raccontata dai Baustelle [ANALISI DEL TESTO]

Articolo a cura di Francesco Ferri   “Un pezzetto bello tondo di cielo D’estate sta sopra di meNon ci credo, lo vedo restringersiConto le stelle, ora” Queste sono le frasi con cui si apre uno dei pezzi più toccanti e profondi della canzone italiana contemporanea. La canzone in questione è “Alfredo” dei Baustelle, il cui…
Leggi tutto

chiamamifaro – DISCO DEFAULT | Recensione | Primo Ascolto

chiamamifaro arricchisce il suo EP “DEFAULT” con alcuni brani inediti e ci regala “DISCO DEFAULT”, nuovo progetto discografico dell’artista che con la trasparenza e la sensibilità della sua scrittura ci porta attraverso le difficoltà di avere vent’anni in questi tempi pazzi, in cui giriamo, giriamo e non riusciamo mai a fermarci.   Proprio in “Tutti…
Leggi tutto

Durmast ci racconta “VIXI”, il progetto elettronico che coniuga carattere ed anima [INTERVISTA]

Davide Donati, noto come Durmast, è un poliedrico artista marchigiano che fonde elettronica, dance anni ’80/’90, breakbeat, ambient e trance. Dopo il successo di “Village” e “Cesano Ep”, è tornato nelle scorse settimane con “VIXI“, un nuovo extended play che ci proietta in un viaggio sonoro attraverso brani strumentali intensi e variegati che riflettono la…
Leggi tutto

Jack The Smoker – Sedicinoni | Recensione | Primo Ascolto

“Sedicinoni” segna un ritorno significativo per Jack The Smoker, un nome storico dell’underground italiano, sotto l’egida produttiva di Big Joe. Quest’album, pubblicato da Epic Records/Sony Music Italy, non è solo un lavoro discografico, ma un affresco urbano che ritrae visceralmente la realtà di strada e i suoi protagonisti, tramite il linguaggio crudo e diretto del…
Leggi tutto

Papa V – Trap Fatta Bene | Recensione | Primo Ascolto

“Trap Fatta Bene“, l’ultimo lavoro di Papa V uscito lo scorso venerdì, si presenta come un manifesto del genere in chiave italiana, ma non senza suscitare i soliti dubbi. L’album si dipana attraverso dodici tracce che oscillano tra l’autocelebrazione e la cruda rappresentazione della vita di strada, spesso con un’enfasi sull’uso di sostanze stupefacenti che…
Leggi tutto

Durmast – VIXI | Recensione | Primo Ascolto

Non troppo spesso ci si ritrova ad avere a che fare con progetti le cui sonorità, compresse al suo interno, coadiuvano alla stesura di una recensione, grazie al mix di emozioni e sensazioni che sono in grado di far percepire. Un esempio lampante di questo tipo lo possiamo trovare in “VIXI” di Durmast, pseudonimo di…
Leggi tutto

Bartolini – TILT | Recensione | Primo Ascolto

Partiamo da un piccolo presupposto o, se preferite, una confessione: ogni qualvolta mi trovo a parlare di Bartolini devo ammettere di avere una sorta di bias positivo nei suoi confronti. Non perché raccomandato da chissà chi o amico nostro, anzi: proprio due anni fa l’agenzia che lo seguiva ci comunicò il suo rifiuto ad una…
Leggi tutto

Michele Bravi – tu cosa vedi quando chiudi gli occhi | Recensione | Primo Ascolto

L’amore è uno dei temi chiave di tantissimi progetti musicali che vedono la luce ogni singolo giorno, con le sue mille sfaccettature e le sue infinite sfumature, dal sentimento puro alla passione travolgente. Spesso non è facile trovare una canzone d’amore originale, che vada ad analizzare l’archetipo del sentimento più alto senza ricadere nei soliti…
Leggi tutto

Ex-Otago – Auguri | Recensione | Primo Ascolto

Gli Ex-Otago sanno benissimo come esprimere la propria dualità all’interno del nuovo disco “Auguri“, e non capiamo se ci stanno effettivamente festeggiando augurando sarcasticamente di andare avanti in questa vita, che ci manda sempre un po’ alla deriva. Un pop cantautorale che ci culla le orecchie e l’anima, e grazie alla collaborazione con alcuni grandi…
Leggi tutto

Tre Allegri Ragazzi Morti – Garage Pordenone | Recensione | Primo Ascolto

Quando esce un nuovo progetto inedito dei Tre Allegri Ragazzi Morti, per il sottoscritto è sempre un colpo al cuore: la band friulana è infatti stata parte integrante della mia infanzia, per una serie infinita di motivi. Al tempo stesso, di riflesso, le aspettative sono sempre molto alte, e non sempre soddisfatte completamente: con “Primitivi…
Leggi tutto