info@primoascolto.it

ACHILLE LAURO – 1990 [RECENSIONE]

L’omaggio di Achille Lauro all’ultima decade dello scorso secolo s’intitola “1990”, progetto di ben 14 tracce (ma la metà sono skit introspettive e teatrali tra un brano e l’altro) che ha visto la luce lo scorso venerdì.
Achille ripercorre così gli anni ’90, periodo storico fortemente significativo per l’artista e per la sua infanzia: alla dance del periodo decide così di affiancare molti colleghi della scena pop e rap nostrana, che si destreggiano senza troppe difficoltà tra le sette meraviglie che hanno caratterizzato la vita notturna di fine millennio. 
C’è chi lo ha considerato una profanazione, chi un tentativo mal riuscito e frettoloso di rispolverare vecchie hit: a noi “1990” ha decisamente garbato, sia per il modo con cui Lauro racconta il progetto e sia per la parte produttiva, ovviamente smussata dall’eccessiva cassa dritta di quel periodo e resa quasi urban. 
Un lavoro che conferma sensibilità e capacità di questo artista: eccentrico, estroverso, ma ben conscio di essere a tutti gli effetti una vera popstar della musica italiana.

 

 

TRACCIA PREFERITA: SCAT MEN (FEAT. GHALI & GEMITAIZ)

GIUDIZIO FINALE
7.5/10

Tags: , ,

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *