info@primoascolto.it

Alba – Inviolabili [RECENSIONE]

S’intitola “Inviolabili” il nuovo singolo di Alba, giovane autrice ed interprete caratterizzata da una voce decisamente vigorosa e molto vicina alla black music, un genere che in Italia, ingiustamente, fatica ancora ad ottenere la meritata considerazione e visibilità.
Un progetto prodotto e scritto dalle mani esperte di Tony Mongelli (AM produzioni e ufficio stampa), coadiuvato dalla stessa artista e dalla collaborazione di Daniele Piovani e Massimo Tornese: ciò che emerge è un lavoro dalle peculiarità estive, che si corrobora di una proclività funky-pop ed incalzanti inserti urban e dance; la base poggia inoltre le proprie fondamenta su un loop di chitarra tanto semplice quanto ipnotico.
A livello lirico, invece, gli autori sono in grado di plasmare un testo accessibile ma denso di significati: Alba si scaglia nel ritornello contro tutte privazioni esistenziali che ci sono state imposte a causa della pandemia, dal divieto di abbracciarsi a quello di baciarsi, approfondendo poi con maggiore pacatezza nelle strofe ed andando addirittura a citare i diritti costituzionali dell’essere umano. Le parole dell’artista procedono spedite svelando il suo animo R’n’B, con l’obbiettivo di smuovere nell’ascoltatore la voglia di ribellarsi, di dissentire da tante interdizioni e di riprendersi la propria vita.
L’energia della voce di Alba è vibrante, e particolarmente adatta a trasmettere l’intensità emotiva di chi sta uscendo da un periodo storico che segnerà per sempre le nostre esistenze.
“Inviolabili” è un brano fresco e gioviale nel ritmo, che si lascia inoltre ascoltare piacevolmente: un progetto ben concepito, ben strutturato e soprattutto ben confezionato, che permettere di confermare la serietà e le capacità degli artisti coinvolti.

 

TESTI
3.5/5
MUSICA
3.5/5
ORIGINALITA'
3.2/5

Tags: ,

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.