info@primoascolto.it

Alessandra Amoroso – Tutte le volte [RECENSIONE]

È uscito lo scorso 3 settembre, in tutte le piattaforme digitali ed in radio, l’inedito “Tutte le volte”, terzo singolo che insieme a “Piuma” e “Sorriso grande” anticipa “Tutto accade”, il nuovo progetto dell’artista salentina Alessandra Amoroso in uscita il 22 ottobre.
Il brano, scritto da Davide Petrella e prodotto da Katoo, ha un sound profondamente pop e funk, molto orecchiabile e sicuramente destinato a conquistare tutte le radio, ma che contrasta particolarmente con il testo della canzone: “Tutte le volte” parla di confusione, di contraddizioni e, naturalmente, d’amore, ma non quello idilliaco ed infinito (già protagonista di numerosi brani della cantante), piuttosto dell’amore contorto, che non sempre ci dona felicità incondizionata, e che spesso ci dà l’opportunità di crescere e rimanere stabili sulle nostre gambe, senza affidarci a nessuno, trovando la forza di andare avanti dentro di noi.
Alessandra, con la sua voce chiara e potente, si auto dedica questo pezzo, mentre “gira per strada da sola” anche quando è in compagnia, a sottolineare come sia riuscita ad accettarsi ed amarsi anche senza necessariamente avere l’approvazione di chi le sta accanto, ma semplicemente guardandosi allo specchio e sorridendo, ripensando alla sua enorme crescita da quando, nel 2009, era solamente “la vincitrice di Amici”.
Con questo nuovo brano Alessandra ci accompagna verso l’inizio di una nuova stagione, metaforicamente e non, e ci invita a riscoprire la nostra forza e ad accettare anche i momenti più tristi, promettendoci che riusciremo sempre a rialzarci ed affrontare a testa alta tutto ciò che la vita ha da offrirci. “Tutte le volte” ci presenta una Alessandra più matura e consapevole, che contiamo di ritrovare anche all’interno dell’album “Tutto accade”: per il momento, non ci resta che attendere e goderci queste nuove uscite.

TESTI
4/5
MUSICA
3.5/5
ORIGINALITA'
3.5/5

Tags: , ,

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *