info@primoascolto.it

Alessio Vito – SottoVuoto [RECENSIONE]


Dopo la parentesi come chitarrista degli Zerella e come interprete musico-teatrale in terra irpina torna a proporci un progetto da solista il cantautore avellinese Alessio Vito: “SottoVuoto” è disponibile su CD e piattaforme streaming dallo scorso 9 novembre, distribuito da (R)esisto.
Un progetto dallo stile cantautorale prettamente descrittivo e riflessivo, impreziosito da apprezzabili digressioni rock (“Fino in fondo”, ad esempio, o “Aria respiro”) e folk (“Canzone dell’attesa”): la componente musicale di “SottoVuoto” è decisamente il punto forte del progetto, grazie all’ausilio di strumentisti esperti e competenti.
Le liriche utilizzate da Vito sono costantemente intime, tra malinconici smarrimenti emotivi, propositi di migliorare alcuni aspetti caratteriali e tanta brama di rimediare ai propri errori: l’intensità del cantato è tangibile per tutto il lavoro, e porta l’artista a comporre brani piuttosto lunghi.
La voce del 30enne cantautore necessiterebbe di un maggior controllo vocale nelle tonalità più basse, ma nel complesso “SottoVuoto” certifica la profonda esperienza di Alessio Vito, artista polivalente e preparato.

TRACCIA PREFERITA: FIRENZE S.M. NOVELLA

TESTI
3.7/5
MUSICA
3.7/5
ORIGINALITA'
3/5

Tags: , ,

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.