info@primoascolto.it

Anastasio – Mielemedicina [RECENSIONE]

Con il suo secondo album, intitolato “Mielemedicina”, il rapper Anastasio, noto ai più per la vittoria della dodicesima edizione di X Factor Italia, rompe il suo silenzio musicale che durava da ben due anni, iniziato nel periodo immediatamente successivo all’uscita del suo primo lavoro discografico dopo la conclusione del talent, “ATTO ZERO”. Una scelta artistica sicuramente forzata dall’incombere della pandemia.

I nove brani della tracklist affrontano i temi più variegati, ma permane come caratteristica comune di tutte le canzoni il punto di vista particolarmente pessimista del rapper sul mondo esterno, pieno di contraddizioni e falsità, a cui cerca in qualche modo di dar risposta.

Una sorta di excursus che tocca le sue vette più alte in “Babele”, in cui il mondo odierno, caratterizzato da un’infinità di testi e informazioni reperibili attraverso internet (che paradossalmente portano ad una vuotezza dell’essenza del linguaggio stesso), viene paragonato alla famosa torre biblica che crollò proprio a causa della moltitudine di lingue che vi si parlavano, ormai totalmente alienate dalla realtà stessa per colpa dell’egoismo dell’uomo.

Altro brano sicuramente degno di nota è “L’Uomo, il Cosmo”, un imponente flusso di coscienza che ruota attorno a ciò che ci sarà dopo la morte dell’universo, ovvero il nulla cosmico: un concetto che incute ovviamente timore e angoscia nei pensieri di tutti, affrontato qui da Anastasio con una descrizione spaventosamente dettagliata del modo in cui si presume che tutto, incluse le impronte stesse dell’esistenza dell’uomo, scomparirà inevitabilmente.

In conclusione, “Mielemedicina” risulta ad un primo ascolto un lavoro particolarmente complesso da interpretare univocamente data l’ingegnosità dei numerosissimi riferimenti (poeti e opere del passato in primis) citati da Anastasio. Pertanto, appare qui più forte che mai l’imprescindibilità del ricorso ai testi per poterne apprezzare a pieno il valore artistico ed individuare gli spunti riflessivi proposti dall’autore.

Traccia preferita: Babele

TESTI
4.2/5
MUSICA
3.2/5
ORIGINALITA'
3.5/5

Tags: , , ,

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.