info@primoascolto.it

Andrea Missiroli – L’incredibile viaggio [RECENSIONE]

L’uomo di ogni secolo ha sentito la necessità di intraprendere un percorso, un viaggio, per l’appunto, attraverso il quale acquisire nuove conoscenze, nuove esperienze, permettendo così a sé stesso di ampliare la propria persona e, di conseguenza, i propri orizzonti.

Il tema del viaggio è stato sicuramente fondamentale per la poetica romantica, la quale fece del viaggio uno strumento d’indagine interiore, di espiazione/liberazione di emozioni, accadimenti e sentimenti.
L’esprit romantico compì anche una profonda trasformazione di colui che viaggia: la figura del viandante, infatti, intraprende da ora in avanti una ricerca proprio a partire da domande ontologico-intimiste, alle quali solamente attraverso il “Sublime” proveniente dalla natura riesce a trovare risposta.
Il nuovo album del pianista e compositore Andra Missiroli, intitolato “L’incredibile Viaggio” ed edito per Blue Spiral Records, altro non è che un prolungamento di tale poetica, contestualizzata però nell’era contemporanea.
Le nove tracce che compongono questo progetto ruotano tutte attorno alla composizione pianistica, alla quale sovente si aggiungono strumenti ad archi aventi come scopo quello d’impreziosire certi passaggi di grande pathos emotivo.
Sostenute da accordi limpidi e decisi, le diverse trame melodiche s’ intersecano l’una con l’altra in maniera del tutto naturale, andando così a costruire un continuum sonoro in grado di coinvolgere intimamente l’ascoltatore.
“L’incredibile Viaggio” non è semplice musica, ma è sintesi nata dalla voglia di raccontare e di far vivere a chi ascolta quanto sia magnificamente bello ricercare e ricercarsi in ciò che ci circonda, senza freni o catene, racchiudendo queste intenzioni in un solo concetto: l’essere liberi.

TRACCIA PREFERITA: Ucraina

 

MUSICA
4.2/5
ORIGINALITA'
4/5

Tags: , ,

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.