info@primoascolto.it

Anna Carol: Cinetica | Recensione | Primo Ascolto

Anna Carol, giovane artista originaria di Bolzano, propone al pubblico il suo primo album ufficiale dal titolo “Cinetica”. In undici brani l’autrice è capace di delineare il suo progetto musicale riempiendo le tracce con tutti i generi a cui è affine: dalle basi di musica elettronica alle impronte jazz, dai rimandi indie al tocco rhythm and blues.

Le sonorità proposte, inoltre, offrono soluzioni artistiche particolari e decisamente originali. Alcune tracce, come “La giusta distanza” o “Rotterdam”, sono quasi disturbanti e addirittura è come se stridessero fra di loro, senza però rovinare l’ascolto ma anzi rendendolo ancor più particolare. A livello di contenuti, invece, l’ermetismo la fa da padrone: alcuni passaggi volutamente criptici e sottintesi raccontano un’artista sui generis, capace di esprimere le proprie emozioni e aprirsi all’ascoltatore senza davvero spogliarsi dei propri filtri, ma anzi costruendone altri che accompagnino l’ascolto in un viaggio unico all’interno della personalità di Anna Carol.

È difficile individuare nell’album brani particolarmente semplici o totalmente apprezzabili dopo una sola analisi, ma alcune canzoni sono letteralmente delle piccole poesie in musica, come “Inutili”, dove il titolo descrive le canzoni d’amore di una relazione ormai conclusa che, nonostante il carico di ottime promesse, non hanno portato ad altro che ad un tragico finale.
Non mancano, poi, alcuni brani dai toni leggermente meno impegnati, come “Easy”, dove le sonorità elettroniche prevalgono, arrivando ad una conclusione ipnotica.

Anna Carol esordisce con un lavoro per nulla scontato, non immediato e non per tutti, ma estremamente delicato e finemente poetico per chi sappia andare oltre alle apparenze, scavando a fondo e individuando il senso stesso di questo progetto nella sua importante complessità.

Traccia preferita: “Easy”

TESTI
3.5/5
MUSICA
3.7/5
ORIGINALITA'
3.7/5

Tags: , ,

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *