info@primoascolto.it

Assurditè: Assurditè Recensione | Primo Ascolto

È uscito lo scorso 16 settembre per Believe Artist Services “Assurditè”, primo EP della giovane cantautrice omonima, che racchiude tutti i brani che abbiamo imparato a conoscere ed apprezzare durante il tour estivo, con un’importante aggiunta nata dalla collaborazione con Giuse The Lizia. Il timbro sospirato e delicato di Assurditè si mischia all’indie pop contaminato da sprazzi di jazz e sonorità RnB, che la seguono da sempre.

Il progetto si apre proprio con la new entry “Al terzo sbadiglio”, dove veniamo proiettati dentro un vuoto provocato dalla mancanza della nostra persona preferita che vorremmo di nuovo vicino a noi, ma siamo consapevoli che “l’amore non è amore se non fa un po’ male” e che “il mondo gira anche senza di te”.

“1000 parole” ci ricorda che a volte sprechiamo tante parole per spiegare il nostro cuore e la nostra testa a chi non ci ascolta, o peggio, non vuole sentire. Non è semplice parlare di alcuni argomenti, esporsi all’altra persona, ed a volte finiamo per dire più di quanto vorremmo: le parole escono come fiumi, non siamo in grado di fermarle e ormai il danno è fatto. L’importante è essere sempre sinceri con noi stessi e i nostri sentimenti: non possiamo sbagliare se seguiamo la linea del nostro subconscio.

Veniamo trascinati in una spirale di tristezza con “Vorrei che fosse odio”: un brano nato dalla profonda delusione derivante dal comportamento di una persona che avevamo messo davanti a tutto e tutti e per la quale vorremmo augurargli il peggio, ma non ce la facciamo e continuiamo ostinatamente a provare un sentimento più vicino all’amore. In “Pubblicità” Assurditè a tratti si racconta, e con “Perdo tempo” ritorniamo sulla scia degli amori mai nati per la paura di esporsi; la chiusura dell’EP, con “Flora”, ci fa vedere tutto blu, e pensiamo che “non mi manchi sempre, mi manchi ora”.

Assurditè con il suo EP omonimo si è aperta al mondo: noi l’abbiamo accolta molto volentieri, quasi come una carezza sulle orecchie che ci fa rabbrividire.

Traccia preferita: Perdo tempo

TESTI
3.7/5
MUSICA
3.7/5
ORIGINALITA'
3.7/5

Tags:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.