info@primoascolto.it

Baby Gang – Delinquente [RECENSIONE]


In Italia, come nel resto del mondo, la trap sta perdendo consensi, e si sta facendo scavalcare da un nuovo sottogenere: la drill. Le differenze tra i due rami dell’Hip Hop riguardano prevalentemente i testi (nella drill più violenti), nell’utilizzo o meno dell’autotune e nei bpm del beat, che nella trap è solitamente più incalzante.
Baby Gang, artista di Lecco classe 2001, è tra gli attuali esponenti massimi di questa nuova corrente; dopo aver pubblicato a maggio il suo EP di debutto contenente lo street banger “Marocchino”, decide di sfruttare appieno il periodo di visibilità rilasciando il suo primo album, “Delinquente”. Il titolo non è casuale, in quanto il rapper ha acquisito visibilità soprattutto a causa della sua vita privata burrascosa, e anche adesso, nonostante sia un personaggio popolare, i guai sembrano non abbandonarlo. “Alcott Zara Bershka” racconta di vecchie scorribande nei negozi a rubare i vestiti, soffermandosi a riflettere sulla propria situazione economica di allora e su come adesso, invece, sia diventato una sorta di modello per i ragazzi più giovani. In “Ma Chérie” il rapper si rivolge a una ragazza: le racconta le sue giornate ed accenna ad alcune disavventure ormai lasciate alle spalle, cercando nel frattempo di ignorare le accuse infondate che circolano in rete su di lui. Sebbene cerchi di minimizzare le peripezie, queste rimangono una costante della sua vita, e in brani come “Rockstar”, “Lecco City” e “Come Va” le esperienze negative vengono trasformate in un vanto per dimostrare la propria credibilità di strada.
“Delinquente” racconta una realtà a volte distante da quella degli ascoltatori, svelando retroscena prima considerati fuori luogo per un rapper italiano. I continui riferimenti ai crimini commessi sono il pregio e il difetto dell’album, perché da una parte possono apparire esagerati e ripetitivi, ma dall’altra sono utili per scoprire un’Italia che ancora non era stata esplorata a sufficienza.

TRACCIA PREFERITA: Rockstar

TESTI
3.2/5
MUSICA
3.7/5
ORIGINALITA'
3.7/5

Tags: , ,

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.