info@primoascolto.it

Carmen Consoli – Volevo fare la rockstar [RECENSIONE]

A distanza di sei anni dal suo lavoro precedente e dopo venticinque di carriera, il 23 settembre è uscito “Volevo fare la rockstar”, nono disco della cantautrice siciliana Carmen Consoli.
Dieci brani attraverso i quali l’artista ci prende per mano e ci accompagna in un viaggio tra scatole di fotografie scolorite, sogni di bambina e speranze di donna.
In questo nuovo lavoro le sonorità acustiche si lasciano contaminare da suoni delicatamente elettronici, senza delineare un sound rock come ci si potrebbe aspettare dal titolo del disco, ma creando atmosfere più morbide ed emozionali.
Il concept dell’album sembra essere un tuffo nell’intimità della cantante, dei sogni e delle aspirazioni realizzate di una bambina diventata grande, come raccontato nella titletrack: “io volevo fare la rockstar e il tavolo della cucina era un palco perfetto. Volevo fare la musica, scuotere su e giù la testa imbracciando una chitarra vera”.
L’inconfondibile capacità lirica della cantantessa questa volta gioca ad insinuarsi anche nei chiaroscuri dell’attualità, offrendo spunti di osservazione sulla società e le sue storture, come in “Mago magone” e “L’uomo nero”.
Il futuro accoglie contorni riflessivi in “L’aquilone”, prendendo poi la forma del conforto nella lettera al figlio “Le cose di sempre”, con uno sguardo al presente che sfiora come una carezza di speranza.
Un’istantanea dolce e nostalgica si ritrova invece in “Una domenica al mare”, singolo che ha anticipato l’uscita dell’album, in contrasto al mood più spigoloso e malinconico di “Sta succedendo”.
La dedica al padre di “Armonie numeriche”, il consiglio sussurrato a guardarsi dentro di “Qualcosa di me che non ti aspetti”, la sensazione di paura in “Imparare dagli alberi a camminare”, raccolgono tutte aspetti e sentimenti di una donna con una sensibilità unica.
Un album con una ricchezza di sonorità e di immagini che solo la Consoli poteva regalare, racchiudendo in questo lavoro tutta la sua maturità artistica e il suo inconfondibile talento poetico.

TRACCIA PREFERITA: Armonie numeriche

TESTI
4.2/5
MUSICA
4/5
ORIGINALITA'
3.7/5

Tags: , ,

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *