info@primoascolto.it

Carmen Marino – A Luisa [RECENSIONE]


L’intenso debutto discografico della cantautrice sicula Carmen Marino s’intitola “A Luisa”, brano disponibile sulle principali piattaforme streaming dallo scorso 28 novembre ed edito con la collaborazione della label Triade Records.
Un’opera affascinante, che vede la poliedrica artista alle prese con una magistrale interpretazione della poesia “A Luisa” di Mariannina Coffa, conterranea poetessa le cui liriche risalgono a ben due secoli fa: un visibilio emotivo che riprende vita con la suadente voce di Carmen, caparbia nell’ incantare l’ascoltatore grazie all’ammaliante modulazione vocale concepita e puntellata nei trascorsi da soprano (ma non solo).
La Marino dimostra così una piena assimilazione dell’identità della verseggiatrice di Noto, esponendone in maniera intima e al tempo stesso delicata i versi con stile esegetico: la personalità sciorinata per tutta la durata del progetto alza il livello e dimostra la grande versatilità dell’artista, abituata ad applicare il suo eclettico carisma.
Le sonorità cucite addosso “A Luisa” rimandano inevitabilmente al complesso di tradizioni musicali e strumentazioni dell’isola, che si sono lentamente plasmate nel tempo assieme alla varietà di stratificazioni culturali che da sempre ibridano le melodie sicule: è qui che entra in gioco il cantautore siracusano Carlo Muratori, la cui esperienza si rivela fondamentale nella contaminazione degli arrangiamenti e nella produzione.
La leggera proclività folcloristica di “A Luisa” riesce ad intrecciarsi saldamente alla pittoresca storia del territorio, risultando di nicchia ma decisamente godibile: restiamo in attesa di nuove interpretazioni della brava Carmen Marino, che gemma con questo pezzo un percorso artistico di tutto rispetto.

TESTI
4.5/5
MUSICA
3.7/5
ORIGINALITA'
3.2/5

Tags: , ,

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *