info@primoascolto.it

CINQUE CHIACCHIERE CON… NERO MUSIC

A pochi giorni dall’uscita del nuovissimo singolo “Controvento” abbiamo avuto il piacere di scambiare quattro… anzi cinque chiacchiere con Nero Music, artista astigiano 25enne con attualmente all’attivo tre brani facilmente reperibili sulle principali piattaforme streaming.

 

Ciao Andrea, e benvenuto su Primo Ascolto.
Il terzo singolo della tua carriera discografica s’intitola “Controvento”, e fin dal titolo mette in risalto il tuo essere antitetico a determinate situazioni e atteggiamenti: la condotta ribelle del brano corrisponde in toto al tuo essere, oppure è enfatizzato dalla bramosia di essere personaggio?

Ciao ragazzi e grazie è un piacere!
Il mio personaggio è in linea con il mio essere: la ribellione, il pensarla diversamente da tutti gli altri fa parte del mio carattere quindi quello che sentite nel mio nuovo singolo è esattamente il mio pensiero senza filtri o maschere.


Lo stile critico e scanzonato del brano si contrappone all’intensità emotiva e sentimentale che sei stato in grado di suscitare con il precedente singolo “Come i cantanti”: quale indirizzo artistico e stilistico prevarrà nel futuro di Nero?

“Come i cantanti” e “Controvento” sono le mie due sfumature artistiche principali.
Cerco sempre di suscitare un’emozione: che sia più malinconica e romantica con il primo singolo ad una più ribelle ed energica con l’ultimo.
Il filo conduttore è quello di dare un messaggio chiaro: credere in sé stessi
Per il futuro continuerò su questa strada, enfatizzando l’emozione sul cantautorato e sul pop e con un’idea stilistica e grafica legata ad ogni brano.

Leggendo la tua bio ci ha sorpreso la tua adolescenziale passione per la musica rap: è un genere al quale sei ancora legato, nonostante la virata pop dei tuoi progetti più recenti? E se si, quale artista nostrano stimi maggiormente?

L’hip hop fa ancora parte della mia vita, continuo ad ascoltarlo e quindi sì mi trovo ancora legato seppur solo come “spettatore”.
Tra gli artisti rap stimo molto Salmo, Ensi e Marracash e tra gli artisti del momento direi Lazza, Madame e Tha Supreme.


Capitolo Covid: quanta influenza ha avuto o avrà la pandemia sui tuoi progetti futuri?

Siamo sicuramente in un periodo non facile che ci ha cambiato uno stile di vita ed è letteralmente “entrato” nei nostri pensieri quotidiani.
Non credo però che prenderà parte di una mia canzone, è inevitabile che mi abbia colpito a livello emotivo ma sono del parere che troppe persone abbiano giocato sul tema solo per avere notorietà e considerata la situazione non l’ho trovato corretto.
Perciò i miei progetti futuri saranno immuni al Covid 19.


Chiudiamo con una curiosità relativa alla tua terra d’origine, il Piemonte, e più precisamente Asti: è difficile imporsi come artista in provincia?

Credo sia difficile perché hai meno opportunità di farti notare per quello che sei e per la mentalità “chiusa” che trovi in provincia rispetto ad una grande città.
Ma non mi piace avere alibi di questo tipo, rimango del parere che se una cosa la vuoi e fai di tutto per averla alla fine arriva.

 

Tags: ,

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *