info@primoascolto.it

Cinque chiacchiere con… Spaziocalmo

Abbiamo intervistato gli Spaziocalmo, giovane band che ha pubblicato da poche settimane l’EP di debutto “Cadono i Fulmini” comprendente cinque brani.

Buongiorno ragazzi, e ben trovati.
Da oltre due anni il progetto Spaziocalmo è parte integrante della vostra vita: quanto è difficile far coesistere cinque diverse personalità con idee e background differenti? La nostra impressione è avete fatto tesoro di questa situazione, dando vita ad un lavoro decisamente sui-generis…. 

A dir la verità la scrittura dei brani parte sempre da due personalità, dalle idee di Gah, batterista e arrangiatore, e Ste, cantante e chitarrista. Poi le canzoni prendono vita quando ci incontriamo tutti insieme a suonare. Ognuno di noi partecipa con la sua vibe e da questo nasce il nostro sound.     

Cosa ispira in maniera particolare i vostri testi? In “Cadono i fulmini” ci sono parecchie riflessioni, ma anche tanta spontaneità. 

I nostri testi nascono molte volte da frasi e parole che capita di scrivere sulle note del telefono, durante serate o momenti in cui si fa tutt’altro. Altre volte invece nascono trascrivendo flussi di pensiero, che rielaboriamo in seguito. Molte riflessioni presenti nei testi si rifanno alle sensazioni dei vent’anni. 

I vostri progetti iniziali erano caratterizzati dall’utilizzo della lingua inglese: com’è maturata la scelta di affidarsi a cinque brani in italiano per questo EP? È una decisione definitiva? 

La decisione di scrivere in italiano viene dall’esigenza di raggiungere un livello di espressione più personale, utilizzando il linguaggio che usiamo tutti i giorni nelle nostre vite. Che sia una decisione definitiva non lo sappiamo, non vogliamo darci dei limiti, ma probabilmente continueremo su questa wave. 

Nella quasi totalità delle tracce si percepisce la necessità di evadere ed esplorare: a proposito di questo, quanto sta incidendo la situazione legata al Coronavirus nei confronti delle vostre esistenze? 

Siamo un po’ più tristi, ma anche più creativi. 

Domanda da un milione di dollari: come sarà il 2021 degli Spaziocalmo? Considerata la situazione relativa agli spostamenti ed il fatto che abitate in zone differenti non dev’essere facile condividere idee o concepire i futuri live… 

Carico. Faremo tutto quello che è possibile fare. Stiamo già lavorando a canzoni nuove che pubblicheremo nei prossimi mesi. Faremo anche un sacco di concerti.

Tags: ,

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.