info@primoascolto.it

Clementino – Black Pulcinella [RECENSIONE]


Clementino è l’esempio di come non sempre il talento viene riconosciuto nell’immediato: il rapper di Nola è un veterano, ha sempre ricevuto supporto e stima dai colleghi, ma il riconoscimento del grande pubblico è arrivato solo dopo le apparizioni televisive – prima a Pechino Express e poi a The Voice Senior.

“Black Pulcinella”, la nuova fatica del rapper, è un disco che punta al circuito mainstream e che allo stesso tempo mantiene ben salde le proprie radici. La copertina, ad esempio, è un omaggio a MF DOOM, il suo rapper preferito – scomparso nell’ottobre del 2020.

Non solo: i brani mantengono una forte attitudine, mescolando gli stili che hanno reso celebre Clementino nel corso della sua carriera, aggiungendo inoltre tracce più leggere che riescono ad inserirsi ottimamente nella tracklist senza snaturare il prodotto.

“Capate Storte” con Mattak è una traccia molto tecnica dove i due artisti rappano in extrabeat utilizzando uno schema metrico complesso; “MKCNF8” è la collaborazione con Nerone ricca di punchline e rime irriverenti – così come “Crazy Shit (VM18)” con Nello Taver – mentre “The dark side of Iena White” presenta una produzione con una batteria secca e decisa che dà modo all’autore di cambiare diversi flow e intonare delle leggere melodie nel ritornello.

“Univers”, “Revenge”, “Amore lo-fi” e “Non passa mai” sono accomunate da sonorità malinconiche e strofe profonde, nelle quali il padrone di casa e gli ospiti affrontano diversi temi – l’eterna insoddisfazione, le delusioni della vita e le relazioni fallimentari; “ATM”, “La belva umana” e la title track, invece, si distinguono grazie a produzioni movimentate e brillanti, posizionate saggiamente tra i brani introspettivi per alleggerire l’atmosfera.

Clementino ha dimostrato che per conquistare il grande pubblico non è necessario cantare in italiano. Se fino a qualche anno fa sembrava una scelta obbligatoria per poter vendere, il rapper ha dimostrato che la vera formula del successo è essere sé stessi, e “Black Pulcinella” racchiude in sé ogni lato della personalità del rapper, rendendolo così un lavoro completo e privo di filler.

 

TRACCIA PREFERITA: MKCNF8

 

TESTI
4.2/5
MUSICA
4/5
ORIGINALITA'
4.2/5

Tags: , , ,

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.