info@primoascolto.it

CORDE OBLIQUE – THE MOON IS A DRY BONE [RECENSIONE]

“The moon is a dry bone” è l’ottavo album dei campani Corde Oblique, band attiva da circa quindici anni e molto apprezzata anche all’estero.
Un progetto affascinante, arricchito da uno stile cantautorale mistico, misterioso, visionario e corredato di significati intrinsechi, ma mai malinconici; le insolite melodie sono per lo più composte da un folk contaminato da sonorità gotiche e velatamente psichedeliche, che spesso sfociano in veri e propri canti popolari:
il connubio tra liriche e musica provoca così una sensazione di leggerezza nell’ascoltatore, che trova in “The moon is a dry bone” un rifugio dallo stress e dalla consuetudine.
La band si dimostra tanto caparbia in lingua italiana quanto in inglese, dando l’ennesima dimostrazione di un comprovato livello artistico assolutamente sopra lo standard che viene ulteriormente impreziosito dalla presenza di ospiti di rilievo, tra cui l’ex cantante dei Diaframma, Miro Sassolini.

TRACCIA PREFERITA: LE GRANDI ANIME 

GIUDIZIO FINALE
7.5/10

Please follow and like us:

Tags: , ,

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *