info@primoascolto.it

Cordio: Cose che si dicono | Recensione | Primo Ascolto

Cordio è un’artista catanese del 1995. Dopo la partecipazione a Sanremo Giovani nel 2019, in seguito alla sua scoperta da parte di Ermal Meta, ha saputo plasmare release molto interessanti, compresi due piacevoli EP. A fine novembre 2021 esce il singolo “Mezza Mela”, a cui avrebbe fatto seguito la serie di brani usciti lo scorso 7 ottobre, data in cui ha potuto vedere la luce l’album “Cose che si dicono”.

Il progetto è perfettamente in linea con la profondità spirituale dell’artista: le musiche a volte solari e felici si alternano ad altre più cupe ma soprattutto riflessive, senza mai essere drammaticamente tristi. Il cantautore dà il meglio di sé soprattutto nelle liriche, riuscendo a toccare corde profondamente radicate nella nostra anima, mentre la melodia ci coccola in sottofondo e i brividi inevitabilmente compaiono.

Il matrimonio perfetto fra la musica e la voce, chiara e potente, rende ogni pezzo un piccolo gioiello di poesia e passione. Le emozioni amare che sorgono dopo l’ascolto di “Giorni d’estate” colpisce l’ascoltatore, accompagnando il racconto di un amore ormai scomparso: le terminologie utilizzate da Cordio sono capaci di destabilizzare, non meno di quanto fanno le parole di “Pano, olio e sale”, che delineano l’analisi delle diapositive malinconiche di un passato ormai sfuggito tra le dita: il desiderio è quello di riprovare quelle emozioni, almeno per qualche istante ancora.

Cordio offre un progetto ben costruito, dove musiche dallo stile indie fanno da sfondo a testi eccelsi dalla profondità degna dei grandi cantautori. L’artista è in grado di stillare piccole gocce di amarezza e malinconia fra i versi, decorando i brani con una patina dolce amara che li rende intimamente toccanti: “Cose che si dicono” è un ottimo lavoro, che conferma la qualità dell’autore e il suo enorme talento.

 

TRACCIA PREFERITA: “Canzone del settimo piano”

TESTI
4/5
MUSICA
3.7/5
ORIGINALITA'
3.7/5

Tags: , ,

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *