info@primoascolto.it

Ella Nadì – Nel bene e nel mare | Recensione | Primo Ascolto

Una tavolozza composta da tutti i sentimenti dell’artista: così si presenta “Nel bene e nel mare“, il nuovo lavoro discografico della cantautrice e produttrice torinese Ella Nadì, che ci avvolge come una calda coperta e ci accompagna lungo la strada delle sue emozioni.

Delicatezza e profonda sensibilità sono due delle caratteristiche che Ella riversa all’interno degli 11 brani che compongono il disco, cercando sempre di trovare del buono in ogni situazione e, come ci ricorda in “Come rassegnarsi”, non è strano provare invidia o cattiveria nei confronti degli altri, ma è fondamentale rispettare il prossimo e riconoscere la paura come profonda tristezza, che spesso ci spinge a fare cose di cui ci pentiamo il secondo successivo (salvo poi risollevarci).

“Altrove” è il brano del disco musicalmente più sperimentale che ci trasporta subito davanti al mare, in un momento spensierato fatto di confidenze, vicinanze e respiri rubati, oltre che speranzoso nei confronti del futuro che verrà; mentre ci sentiamo in un’altra dimensione ecco che arriviamo a “Mani piccole”, in cui quel mare lo sentiamo proprio come sottofondo al brano, con le onde che si scagliano sugli scogli, simili ai nostri sentimenti traditi, consapevoli che non ritroveremo più quei momenti insieme.

“Dicono che il primo amore” racconta la genesi del nostro sentimento più importante, che poi dovrebbe essere quello più semplice da cancellare: in realtà è l’unico che ci fa sentire ancora ballottati dalle correnti di un fiume, che non si ferma mai. In “Mentre mi dormi accanto” riconosciamo la gioia di riposare accanto alla persona che amiamo, circondati dalle loro braccia, sentendoci al sicuro da ogni problema.

La cantautrice piemontese ci lascia con “Outro”, brano che raccoglie la sua voce eterea, ricordandoci come l’estate sia così lontana da noi e di come, chiusa una porta, spesso si apre un portone.

Matura e coerente, Ella Nadì con “Nel bene e nel mare” consegna a noi fruitori finali un disco completo e pulito che ci mette sulle ali dell’anima dell’artista, facendoci sorvolare su ogni momento significativo della sua vita ed accettando sia gioia che dolore.

Traccia preferita “Altrove”

 

Tags: , ,

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *