info@primoascolto.it

#EMERGENTI – JASPERS – NON CE NE FREGA NIENTE [RECENSIONE]

A ben sette anni di distanza dal loro album d’ esordio, tornano con un nuovo progetto i Jaspers, rock band milanese attiva da circa dieci anni e, soprattutto, gruppo resident nel programma di Raidue ”Quelli che il calcio”. 

Gli anni d’esperienza, a quanto pare, sono serviti: con ”Non ce ne frega niente”, il gruppo meneghino racchiude tutti i singoli pubblicati nel corso degli anni, regalandoci senza dubbio il progetto ”non mainstream” più valido di questa settimana, grazie ad un sound curato, pulito e poliedrico, che svaria su più generi ma mantenendo costantemente un mood scanzonato.

L’album si apre con ”L’Happiness”, brano pop rock incalzante e spensierato interpretato con la collaborazione di Luca Bizzarri e Paolo Kessisoglu, i due conduttori del programma dove i Jaspers, da anni, sono padroni di casa; segue ”Mr. Melody”, singolo datato gennaio 2017, che si sposta su sonorità più dance coaudivato da una cantata in inglese piuttosto elementare e facilmente comprensibile.

Incontriamo a seguire la prima cover di questo progetto: ”In fondo al mar” è la rivisitazione in chiave metal della hit Disney del cartone animato ”La Sirenetta”, già pubblicato nel 2013; ”Mastica”, invece, è un brano del 2016 dalle sonorità hard rock, quasi crossover. 

”Il cielo in una stanza”, pubblicato alla fine dello scorso anno, è la cover del celebre brano di Gino Paoli, interpretato anche in questo caso con un’ impronta rock molto personale, e piacevolissima; ”Tonalità”, brano anch’esso del 2018, è un pezzo pop spassoso, che invita l’ascoltatore a prendere una posizione nella vita e ad andare alla ricerca di nuovi stimoli.

La traccia che da il nome all’album ricorda per originalità musicale lo stile di Daniele Silvestri, e va ad affrontare con fare smaliziato tipico della band l’ossessione causata nelle persone dai social network; segue un altro brano di recente pubblicazione, ”Vodka e noccioline”, che racconta la delusione sentimentale dettata dalla fregola dei tempi moderni.

Nono brano dell’album è l’ambiziosa ”Milioni di stelle”, seguita da ”Eclissi di sole”, probabilmente il brano più personale ed introspettivo dell’album, che propone delle riflessioni intense e confidenziali; chiude l’extended version live di ”Palla di neve”, cavallo di battaglia della band.

Nonostante siano per la maggior parte brani già pubblicati ed ascoltati, abbiamo deciso di premiare questo progetto per la grande varietà di contaminazioni presenti, soprattutto a livello musicale: i Jaspers meritano un attenzione più accurata di quella proposta da ”Quelli che il calcio”, e chi ha avuto la possibilità di ascoltarli dal vivo ci ha descritto una band dalle capacità ineccepibili. 

 

TRACCIA PREFERITA: TONALITA’

GIUDIZIO FINALE
7/10
Please follow and like us:
error

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *