info@primoascolto.it

FATÌMA: EQUILIBRIO | Recensione | Primo Ascolto

Spesso, conoscere troppo di un artista, che sia la sua vita privata o come si mostra sui social, potrebbe innescare una sorta di meccanismo di simpatia/antipatia a pelle, a prescindere dal tipo di musica che propone. Quando, invece, un’artista si presenta al mondo discografico celando la propria identità, vengono meno i pregiudizi e il verdetto finale risulta decisamente più sincero o, comunque, legato (quasi) esclusivamente al suo repertorio.

Senza scomodare nomi importanti del mainstream nazionale ed estero, sono molti gli artisti illustri che hanno deciso di non rivelare le proprie generalità; un po’ come loro, anche FATìMA, al debutto ufficiale con il singolo “EQUILIBRIO” uscito lo scorso 9 novembre, ha deciso di rimanere nell’anonimato. Si tratta della prima release discografica sotto tale pseudonimo anche se, in realtà, non si tratta di un vero e proprio esordio musicale, poiché arriva dopo ben 15 anni di carriera nell’ambiente europeo della musica dance-floor.

Dopo aver tentato per diversi anni l’aggiunta di nuove sonorità al suo precedente repertorio, il tocco finale che ha dato vita a quest’ultimo progetto sono state le parole. Proprio da esse parte il concetto dietro la nascita di FATìMA: l’esigenza di raccontare con un testo la realtà dal proprio punto di vista. In questo caso, l’artista racconta le sensazioni di un trentenne ferito nell’orgoglio ma ancora sognatore, amante di synth, drum machine e chitarre distorte.

Tutto ciò è evidente in “EQUILIBRIO”: qui FATìMA parte da un istante di vita pieno di dolore, quello in cui tutti i colpi incassati, infine, ti fan perdere la stabilità emotiva. Un brano dalle peculiarità eletrropop, ma con influenze di altri generi al suo interno che ha nel suo drop finale l’assaggio più concreto di quello che è il suo potenziale, creandoci, dunque, un certo hype per ciò che avrà da dirci già nei prossimi mesi.

TESTI
3.2/5
MUSICA
3.5/5
ORIGINALITA'
3.5/5

Tags: , ,

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *