info@primoascolto.it

Federico Sagona – Battiti [RECENSIONE]

Il pianista Federico Sagona ha da sempre avuto due passioni musicali: classica e la rock. Tant’è che, dopo gli studi della prima iniziati nella città natale, Prato, il suo percorso artistico è stato segnato da una serie di progetti e collaborazioni che lo hanno portato ad esibirsi in Italia e all’Estero accanto a grandi artisti del panorama musicale italiano, come Piero Pelù, Litfiba, Gianni Morandi e Noemi.
Certo, da queste grandi collaborazioni derivò una grande soddisfazioni nei confronti del proprio percorso, ma nel sottobosco del proprio profilo artistico, Sagona ha sempre mantenuto un contatto fortemente intimista nei confronti del pianoforte, nella sua qualità timbrico-sonora, al tempo stesso leggera, eterea e profonda, esistenziale.
Così, il 24 novembre 2021, per l’etichetta Under Roof, Federico Sagona pubblica un primo estratto intitolato “Battiti”: un assaggio del disco che uscirà nei primi mesi del 2022 e ha come scopo quello di sancire questo magico rapporto tra l’artista e il suo strumento, dando a quest’ultimo le vesti di unico e vero protagonista.
“Battiti” è un brano di media-lunga durata, dove un discorso musicale esile, proprio come battiti di ali di farfalla, compie brevi voli melodici da un pistillo armonico all’altro, raggiungendo di volta in volta distanze sempre più sorprendenti e lontane, ma senza mai dimenticare il percorso fatto in precedenza.
“Battiti” non rappresenta altro se non l’intimo rapporto d’amore e d’amicizia che intercorre tra il musicista e il proprio strumento ed è proprio questo rapporto artistico-dialogico a mettere in evidenza uno degli elementi che più caratterizzerà il futuro album, ossia l’amore sincero e incontrastato per la musica, per il pianoforte, e per la vita stessa.

MUSICA
3.7/5
ORIGINALITA'
3/5

Tags: , ,

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *