info@primoascolto.it

Fedez, Tananai, Mara Sattei – La dolce vita [RECENSIONE]

Come ogni anno, è giunto il momento di fare i conti con le papabili hit estive che ci “tormenteranno” per l’intera stagione a venire, anche se potremmo già aver individuato quella che sarà a tutti gli effetti la canzone “regina” dell’estate italiana 2022.

Ci riferiamo, ovviamente, a “LA DOLCE VITA” di Fedez, Tananai e Mara Sattei, uscita lo scorso 3 giugno e già in vetta a tutte le classifiche discografiche, oltre che trend indiscusso sui social.
D’altronde, stiamo pur sempre parlando di uno come Fedez che, nel corso delle passate estati, ci ha già dimostrato più e più volte le sue incredibili abilità di marketing. “Vorrei ma non posto”, “Senza Pagare”, “Italiana”, “Bimbi per strada”, “MILLE” e, per concludere, “LA DOLCE VITA”.

Tutti brani leggeri in cui, teoricamente, non bisognerebbe andare a scavare in fondo al testo per trarne chissà quale lezione di vita, ma non in quest’ultima, dove in realtà un’effettiva morale c’è, ovvero l’imprescindibilità dell’amore nelle nostre vite che Federico, come persona prima ancora che come artista, ha compreso a pieno in un periodo difficile come quello che, purtroppo ha dovuto passare recentemente; un ulteriore dimostrazione sono le recenti riappacificazioni con personaggi che hanno fatto parte del suo passato, quali J-Ax, Rovazzi e Ghali.

Dunque, missione compiuta anche per “LA DOLCE VITA” che, riprendendo il filone retrò iniziato con “MILLE”, riesce a far tornare in voga un brano dalle sonorità twist, stile Giuni Russo, con l’intento di staccare dalla “monotonia da reggaeton”, come rivelato dallo stesso Fedez ai microfoni di Deejay Chiama Italia.

Il rapper ha infatti puntato sui due dei giovani attualmente più in voga per ottenere la formula da perfetto tormentone: Tananai, reduce dall’incredibile successo post Sanremo, e Mara Sattei, una delle migliori voci femminili degli ultimi anni.
Insomma, fan o non che siate, a furia di sentirla a ripetizione anche solo a spezzoni, “LA DOLCE VITA” vi entrerà inevitabilmente in testa senza alcuna intenzione di uscirne, almeno fino al prossimo autunno.

TESTI
3.5/5
MUSICA
3.5/5
ORIGINALITA'
3/5

Tags: , , , ,

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.