info@primoascolto.it

Flightz – Senza te [RECENSIONE]

Il rapper lucano Flightz (all’anagrafe Antonio Conte) ha rilasciato pochi giorni fa il suo secondo inedito di questo 2022: “Senza te” arriva infatti a circa tre mesi dalla release di “Look Around”, brano che si manteneva vicino allo stile aspro e spesso critico fin qui plasmato dal 26enne artista.

Con il nuovo singolo, invece, scopriamo un Flightz inedito, meno arcigno nell’attitudine e senza quel marcato livore che ha caratterizzato la sua discografia: i “Lividi” (suo brano di successo del 2020) si sono trasformati in brividi, per merito di una situazione sentimentale finalmente fruttuosa e corrisposta; anche la produzione attinge da beat maggiormente urban e meno cupi, adatti non solo al mood del brano ma anche al periodo estivo ormai alle porte.

Per l’occasione Antonio si affida all’utilizzo di liriche molto accessibili, che fotografano nitidamente il suo stato emotivo e celebrano con enfasi tutta la sua passione, a volte più focosa ed a volte più composta. Ciò che pecca, in alcune occasioni, è l’originalità: il rapper si avvale di terminologie spesso prevedibili che rendono concettualmente il pezzo molto leggero, probabilmente proprio per volere dell’autore.

In compenso, la linea vocale utilizzata in particolare nei ritornelli determina dei decisi passi in avanti dell’artista, ora più melodico e disinvolto rispetto al passato; inoltre la sua reiterata permanenza nel nord Italia (Trieste, per la precisione) sta lentamente sgrezzando il suo accento lucano, più che tangibile nei precedenti lavori in cui non lesinava l’utilizzo di vocali molto aperte.

“Senza te” rimane comunque un brano godibile, anche se meno impegnato dei precedenti: Flightz compensa i suoi difetti lessicali con l’utilizzo di extrabeat ben calibrati, che confermano la padronanza dell’autore nei confronti del genere e mantengono intatta la nostra stima nei suoi confronti, nell’attesa che possa finalmente partorire un progetto inedito più esteso.

TESTI
3/5
MUSICA
3.5/5
ORIGINALITA'
3.2/5

Tags: , ,

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.