info@primoascolto.it

FRAH QUINTALE – BANZAI (LATO BLU) [RECENSIONE]

Come ultimo album da recensire tra quelli pubblicati nel mese di giugno ci siamo riservati “Banzai” di di Frah Quintale, ovvero il progetto sul quale riversavamo maggiormente il nostro hype.
Il “Lato Blu” ha infatti visto la luce circa dieci giorni fa, lasciando indubbiamente presagire un imminente seguito al prodotto pubblicato: l’artista bresciano si lancia dunque in un lavoro ambizioso, dove sbagliare la prima parte significherebbe pianificare un probabile ed annunciato fallimento anche per la seconda.
Ma Francesco è un personaggio proteiforme, e l’ha dimostrato fin dal suo esordio da solista risalente alla fine del 2017: non ha fallito allora, non fallirà certo ora.
Come da pronostico, “Banzai” è un album arricchito da innovazione lirica e sonora, in cui il rap – r’n’b di Frah ha la capacità di rendersi urban nelle melodie come nei testi: il 31enne utilizza un mood sbarazzino ma dinamico, in cui l’ascoltatore si lascia sedurre dai ritmi incalzanti e dall’attitudine spensierata di tutto il progetto.
Senza mai un briciolo di autocommiserazione l’ex metà dei Fratelli Quintale racconta delle disavventure sentimentali e delle complicazioni sorte nella vita quotidiana, in cui sembra celare la propria sensibilità dietro la sfrontatezza dei testi: piace la sensazione di positività che permane in ogni traccia, anche se non ci convince lo stile ed il flow troppo superficiale del brano di chiusura del progetto, intitolato “Faccia della notte”.
Comunque bravo, molto bravo: il nostro hype rimane invariato anche per il B-Side, in cui probabilmente mostrerà una maggiore introspezione ma senza eccedere nell’intrinseco.

 

TRACCIA PREFERITA: DUE ALI

GIUDIZIO FINALE
7.5/10

Tags: , , ,

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *