info@primoascolto.it

Gaia – Nuvole di zanzare [RECENSIONE]

In questo momento di filtro tra la fine dell’estate e l’inizio della stagione autunnale è uscito “Nuvole di zanzare”, brano che anticipa il nuovo album di Gaia, “Alma”, previsto per la fine del mese. Il pezzo, con un sound influenzato nel ritmo dalle origini sudamericane dell’artista, rimane fortemente legato alla bossa nova, che si unisce alla leggerezza della voce sospirata di Gaia trasportandoci in una nuvola.
“Ho un ingorgo nella testa, come il traffico di punta giù in città”: inizia così “Nuvole di zanzare”, quelle che l’artista si sente dentro la testa, come un ronzio incessante che non ci lascia stare; così sono quei pensieri che cerchiamo di ricacciare indietro, di non ascoltare, per non farci prendere dal panico o dall’ansia, per continuare a rimanere dentro l’atmosfera di tranquillità estiva il più possibile. Gaia parla di quotidianità, all’interno di questo brano delicato che racchiude tutto il senso di un vuoto da riempire: giornate che scorrono simili, fatte di litigi, momenti felici, tristi, routine che cerca prepotente di rientrare nella nostra vita, e noi che non riusciamo a prendere sonno, pensando a tutte le cose che avevamo rimandato ma che inesorabilmente si sono ripresentate. Siamo quindi continuamente rincorsi da queste nuvole di pensieri e cerchiamo di circondarci di persone, relazioni, per non rimanere soli. Sentiamo prepotente la penna di Franco126, uno degli autori del brano insieme a Giovanni De Sanctis, Erin e Alessandro La Cava, e la riconosciamo soprattutto nella profonda malinconia che ci suscita questo brano, insieme al senso di disagio del rigirarsi continuamente nel letto, incapaci di addormentarci, e fuori è improvvisamente già mattina: è arrivato il momento di affrontare una nuova giornata e di confrontarci con altre persone, oltre che con noi stessi, ed entreremo dentro i meccanismi complicati che sono le relazioni umane, insinuandoci contemporaneamente in diversi mondi, ma sempre con leggerezza.
Delicatezza è da sempre la parola perfetta per descrivere Gaia, che ha fatto tanta strada dalla vincita di Amici2020, ma, come conferma “Nuvole di Zanzare”, non ha mai perso la sua autenticità.

TESTI
4/5
MUSICA
4/5
ORIGINALITA'
3.7/5

Tags: , ,

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.