info@primoascolto.it

GARFO – CAMERETTA [RECENSIONE]


Ad una manciata di giorni dalla pubblicazione dell’esordio di Nicola Siciliano un altro rapper neomaggiorenne ci lascia ben sperare per il futuro della scena, grazie alle sue capacità stilistiche e poliedriche: stiamo parlando di Garfo, fuori dallo scorso venerdì con L’EP “Cameretta”.
Un prodotto carico di ironia e sarcasmo, che fin da subito mette in mostra la duttilità artistica del giovanissimo artista romano: in “Catarsi addosso” il rapper è capace di cambiare mood e flow, facendosi apprezzare anche nei brani successivi per gli innumerevoli extrabeat.
L’ispirazione fornita dal buon Caparezza l’avevamo captata ben prima della cover di “La mia parte intollerante”: la teatralità di molti brani è riconducibile difatti ad uno dei marchi di fabbrica del rapper pugliese, oltre che al Fabri Fibra più scanzonato dei primi lavori mainstream.
A questa peculiarità Garfo aggiunge comunque tanta qualità, captabile in brani come la (radio friendly) titletrack dell’EP o la riflessiva e conscious “Ma il cielo è sempre meno blu”, pezzo che chiude il progetto.
Debutto decisamente positivo, dunque: con “Cameretta” Garfo sa far divertire e far riflettere, sciorinando capacità mai scontate per un diciottenne.

TRACCIA PREFERITA: BANGLA

TESTI
3.7/5
MUSICA
3.5/5
ORIGINALITA'
3.3/5

Tags: , ,

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *