info@primoascolto.it

GINEVRA: DIAMANTI | Recensione | Primo Ascolto

La cantautrice e musicista torinese GINEVRA è uno dei talenti più brillanti del roster di Asian Fake. Circa 2 anni fa, il suo ingresso nell’etichetta milanese ha segnato il suo debutto musicale in lingua italiana con l’EP “METROPOLI”, che già all’epoca ci aveva lasciato intravedere la sua particolare impronta musicale.

Dopo lo scorso 14 ottobre, data in cui è uscito il suo primo album ufficiale “DIAMANTI“, quello che era stato solamente un piccolo tuffo è divenuto una vera e propria esperienza immersiva all’interno del mondo di GINEVRA, caratterizzato da un incredibile sound elettronico, raramente affrontato e assolutamente originale nel contesto discografico italiano odierno, ma con la giusta influenza pop.

Il concetto dell’album ricalca un po’ questa scelta artistica, presentandoci una sorta di percorso su una veste drum & bass (presente in diversi brani) che funge da “ambiente”, adatto alle immagini presentate dalla cantante: una soluzione che non è affatto casuale, poiché un’ulteriore particolarità di “DIAMANTI” è la fortissima componente simbolistica dei testi. Questa è dimostrata a pieno dalla capacità di narrare un tema apparentemente “scontato” come l’amore attraverso metafore davvero molto originali, ma, comunque, di immediata comprensione: un tratto evidentissimo è possibile incontrarlo in “ANARCHICI”, uno dei brani che aveva anticipato l’uscita del progetto, ma anche in “OCEANO”, “ASTEROIDI” o “RAGNATELE”.

Il racconto più nitido (oltre che spettacolare) è, però, quello di “CIGNO”: qui la stupenda voce di GINEVRA tocca la vetta più alta per donarci un’emozionante inquadratura della fragilità che ha caratterizzato la sua adolescenza e che le ha permesso di vedersi, sentirsi, ma anche accettarsi per quello che è realmente. Noi in questo progetto non possiamo che ammirare la sua capacità di brillare proprio come dei “DIAMANTI” , in tutte le possibili sfaccettature.

TRACCIA PREFERITA: CIGNO

TESTI
3.7/5
MUSICA
3.5/5
ORIGINALITA'
4/5

Tags: , ,

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *