info@primoascolto.it

Giors – Per te [RECENSIONE]

“Per te” è il brano che va a chiudere il prolifico 2020 del cantautore piemontese Giors, che da maggio in poi ha pubblicato (con cadenza quasi mensile) una serie di singoli caratterizzati dal classico stile maturo ed avvolgente, lo stesso che ha contraddistinto anche i due album ad oggi presenti nella sua discografia.
Una ballad pop rock molto corposa, che si avvale di arpeggi sognanti e di riff qualitativamente efficaci anche se non troppo elaborati: escludendo l’apprezzabile assolo che precede l’ultimo gruppo di versi, infatti, la linea melodica del brano si caratterizza di peculiarità poco differenti tra strofe e ritornello, che riescono comunque ad imprimere un senso di continuità alle tematiche che Giors vuole inoculare.
L’artista invita con questo brano a riflettere, ad usare i giusti modi ed a relazionarci con il prossimo in maniera corretta: il fare speranzoso dell’autore va ad auspicare un mondo meno materialista e violento e più votato all’affetto ed al sentimento, oltre che all’erudizione di ciascuno di noi.
Inoltre, la riflessività delle liriche va ad intrecciarsi a delle ponderazioni sentimentali: Giors fa comprendere quanto possa influire sul livello qualitativo della vita avvalersi di una florida situazione passionale, andando a chiudere il brano con una vera e propria dichiarazione d’ affettività.
In conclusione, possiamo definire “Per te” un brano che conferma le principali caratteristiche del taglio stilistico di Giors, minuzioso nell’esternare i propri pensieri tramite un impostazione vocale calda e consapevole, che si avvicina molto alla raffinatezza utilizzata dai grandi cantautori nostrani del passato.

TESTI
3.7/5
MUSICA
3.5/5
ORIGINALITA'
3.3/5

Tags: , ,

Una risposta.

  1. Daniela ha detto:

    Musica del cuore, dei sentimenti ( quelli veri che è’ sempre più difficile trovare!!) è dell’anima, intesa come luogo dove ogni uomo nasconde la parte vera di se’.
    Giors ha fatto goal nel cuore di chi, come lui, sogna ancora un mondo diverso, la bellezza delle parole gentili, i cuori belli e ribelli!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *