info@primoascolto.it

Roccia – Dentro una canzone [RECENSIONE]

A dispetto della pandemia, il 2020 è stato un anno fortemente produttivo per il 31enne artista orobico Roccia: durante lo scorso anno, infatti, il buon Giuseppe ha messo in piedi due album di buona fattura, oltre ad aver collaborato al joint EP di giugno con Alchimista e Stranisuoni.
A confermare la verve produttiva di Roccia anche nel nuovo anno ci ha pensato “Dentro una canzone”, il nuovo singolo dato alla luce lo scorso 12 marzo: un progetto che mette in evidenza tutta la leggerezza dell’artista di Villongo, abile nel proporci dei temi mai troppo invasivi e caratterizzati da personali sfumature della propria esistenza.
È proprio l’attitudine a raccontarci la propria quotidianità il tema centrale di “Dentro una canzone”, nonostante sia frutto di disavventure o esperienze negative, sopratutto senitmentali: Roccia nasconde dietro una superficialità di facciata le proprie riflessioni, avvalendosi di una struttura metrica inappuntabile.
Non incide allo stesso modo il livello produttivo del brano: il beat utilizzato ha piacevoli richiami urban, ma diventa un riff ripetitivo che avrebbe meritato maggiori variazioni, sopratutto in prossimità del ritornello che tende a confondersi, sopratutto al primo approccio, con la strofa.
La nuova opera di Roccia rimane comunque un brano piacevole, senza picchi emotivi e con un significato di fondo nemmeno troppo sofisticato: “Dentro una canzone” ci siamo noi, le nostre storie e i nostri sentimenti, ed è abile l’artista nel parlare con cognizione di causa, forte dell’intensa e recente attività cantautorale.

TESTI
3.5/5
MUSICA
3/5
ORIGINALITA'
3.3/5

Tags: , ,

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *