info@primoascolto.it

Hermess – Esser fragili [RECENSIONE]

Di Hermess non sappiamo praticamente nulla: né il vero nome, tanto meno l’età e la provenienza; conosciamo solo l’esplicativo titolo del suo debutto discografico, “Essere Fragili”, che racchiude cinque brani dal sapore indie pop con digressioni urban.
Hermess è una voce giovane, a tratti preparata ed a tratti più acerba nella linea melodica, che si ritrova alle prese con disordini sentimentali e relative ingiustizie: l’artista tenta così di espletare le sue sensazioni, bramoso di esplorare le piacevolezze della vita e di assimilare nuove esperienze.
Tra le accessibili liriche, inoltre, Hermess prova a rivelare la propria personalità: spicca il lato ambizioso dell’artista in “Altrove”, mentre nel brano di chiusura “Alba Lontana” emerge invece una profonda introspezione.
Il livello produttivo di “Esser Fragili” risulta piuttosto essenziale e poco invadente, adatto alla leggera proclività cantautorale che emerge nel corso del progetto: la strada per affermarsi è ancora lunga, ma la discreta dose di personalità presente all’interno dell’ extended play lascia ben sperare.

TRACCIA PREFERITA: Altrove

TESTI
3.2/5
MUSICA
3/5
ORIGINALITA'
3/5

Tags: , ,

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.