info@primoascolto.it

Immanuel Casto – Malcostume [RECENSIONE]

Ritorna con “Malcostume”, dopo ben sette anni di assenza dalle scene musicali, Immanuel Casto, che con la sua pungente e provocante ironia ci canta di esperienze e storie di vita, senza mai perdere di vista il fine ultimo: farci riflettere, sempre e a modo suo.

Dopo “Eternit/Intro” degna delle migliori satire, atterriamo dritti dentro “Piena”, una canzone tutta da ballare insieme alle Karma B che tra un doppio senso e l’altro ci trasportano nella psichedelica “Wasabi Shock”: non pensavamo che esistessero così tanti modi di parlare del membro maschile senza citarlo effettivamente, ma non siamo stupiti, in quanto il Casto Divo è il presidente del Mensa Italia (associazione internazionale che promuove e incoraggia l’intelligenza). “Insegnami la vita” con Romina Falconi è una profonda caricatura di quelle persone che si credono superiori solo perchè hanno un ruolo importante nella società e non riescono ad accettare la diversità, giudicando tutto ciò che non capiscono come anormale e sbagliato; sulla stessa lunghezza d’onda ritroviamo “Amore ariano”, che ha come tema di fondo il razzismo ancora radicato nelle persone, convinte che avere gli occhi azzurri e la pelle bianca possa veramente fare la differenza nella vita.

“Sangue e Incenso”,“BB & Chems” e “Almeno non è gay” sono tre brani profondamente introspettivi, in cui Casto si apre totalmente e, pur mantenendo la sua naturale poetica, ci provoca brividi nell’anima. “D!CK PIC”, sotto forma di ballad, ci presenta la triste situazione di un amore nato sui social, in cui non si sa davvero chi si ha davanti fino a che non lo si incontra, e spesso si rimane delusi (e con foto non richieste in chat). Chiude il disco “Cloruro di vinile/Outro” in cui, alla domanda di Bebo “ma ha ancora senso fare dischi, nel 2022?” Casto risponde che sì, ha sempre senso fare ciò che ci piace.

Un magnifico nuovo progetto quello di Immanuel Casto, che con “Malcostume” ci mette davanti ai numerosi problemi della società emzionandoci e divertendoci, per merito di tutti i doppi sensi presenti all’interno dei brani.

TRACCIA PREFERITA: Sangue e Incenso

TESTI
4.5/5
MUSICA
3.7/5
ORIGINALITA'
4.2/5

Tags: , ,

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.