info@primoascolto.it

IRAMA – CREPE [RECENSIONE]

Atteso come l’avvento del Messìa è finalmente arrivato il nuovo (breve) album di Irama, al secolo Filippo Maria Fanti: “Crepe” è stato pubblicato lo scorso venerdì 28 agosto, con la supervisione di Warner Music Italy.
Un progetto, dicevamo, piuttosto corto, proprio per imprimere maggiore cura nei dettagli: Irama e il suo team estraggono dal cilindro un lavoro convincente, che arricchisce il bagaglio artistico dello stesso Filippo ed il giudizio di chi vede nell’ex trionfatore di Amici un giovane sopravvalutato.
“Crepe” è infatti un concentrato di stili e sonorità, dove spicca tutta la poliedricità dell’artista: è vero, le sonorità latine ricoprono un ruolo da protagonista nel progetto, ma il ragazzo sa sorprendere a più riprese per la sua capacità di trasformarsi in rocker (“Bazooka”) o, ancora meglio, in trapper (“Flow”, oppure la bellissima “Eh mama eh”).
Irama sa rappare, sa essere cantautore e sa anche emozionare, come nella passionale chitarra e voce di “Dedicato a te”: liricamente il 24enne artista toscano può ancora migliorare, oltre che rinvigorire il suo carnet di tematiche quasi completamente legate ai coinvolgimenti sentimentali.
E se il suo stile vi appare spocchioso o “Arrogante”, beh, fatevene una ragione: Irama è un artista conscio delle sue potenzialità e del suo sicuro avvenire, ulteriormente certificato da “Crepe”.

TRACCIA PREFERITA: EH MAMA EH

TESTI
3.7/5
MUSICA
3.7/5
ORIGINALITA'
3.5/5

Tags: , ,

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *