info@primoascolto.it

Jovanotti: Il Disco Del Sole | Recensione | Primo Ascolto

Il Disco Del Sole” di Jovanotti è finalmente completo: suddiviso in più parti, pubblicate come EP nell’arco di un anno a partire dalla fine dello scorso 2021, lo scorso 8 dicembre il cerchio si è chiuso con la pubblicazione del progetto nella sua forma finale.

Di per sé, oltre ai brani già a noi noti sin dalle pubblicazioni di “La Primavera”, “Mediterraneo” e “Oasi”, gli inediti proposti da Lorenzo in questa occasione sono solamente due, ovvero “Se Lo Senti Lo Sai” e “Mariacallas”.

In ambedue, la caratteristica più meritevole torna ad essere la grandiosa penna di Jovanotti, negli ultimi tempi fin troppo trascurata e sottomessa a melodie sperimentali o tormentoni da radio, come già evidenziato nel caso dell’EP “Oasi”. Qui, invece, le parole dell’artista sono protagoniste sulle note da ballad in pieno stile “Ora”: nel primo caso esse compongono una bellissima dedica nei confronti del pubblico che lo ha accompagnato nelle folli tappe estive lungo le spiagge della penisola, mentre nella seconda esse si caricano emotivamente in riferimento ad un amore del passato.

Altra aggiunta rispetto ai precedenti capitoli è la nuova versione di “Ricordati di vivere (il primo battito)”, riproposta in una veste più acustica e profonda, la quale risulta decisamente più adatta – oltre che efficace – in confronto alla sua precedente nell’esprimere il forte messaggio suggerito dal titolo. Allo stesso modo, “Il Disco Del Sole” appare assai più godibile nella sua interezza, ulteriormente impreziosita da queste tre aggiunte, piuttosto che spezzettato in capitoli estemporanei.

Per i fan più accaniti, chiudono questo incredibile capitolo della carriera di Jovanotti anche un progetto “bootleg”, contenente i remix e gli estratti di alcuni brani proposti con ospiti d’eccezione negli spettacoli pomeridiani del Jova Beach Party, ma anche “La Luce Nei Tuoi Occhi – JBP Live”. Infine, quest’ultima pubblicazione del concerto dal vivo è correlata all’omonimo libro uscito nelle scorse settimane, in cui il cantautore narra l’indimenticabile festival dal suo punto di vista, accompagnato dagli scatti di Michele Lugaresi e le illustrazioni della figlia Teresa Cherubini.

Traccia preferita: Ricordati di vivere (il primo battito)

TESTI
3.7/5
MUSICA
3.5/5
ORIGINALITA'
3.2/5

Tags: , ,

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *