info@primoascolto.it

Jovanotti – Mediterraneo [RECENSIONE]

Lorenzo Cherubini, da tutti conosciuto come Jovanotti, rimescola le carte in tavola dei suoi piani artistici con un nuovo progetto musicale dinamico ed energico intitolato “Mediterraneo”, uscito il 1 aprile su tutte le piattaforme digitali.
Jova ritorna dopo l’EP “La Primavera” e il recente singolo “I love you baby” (in collaborazione con Sixpm), estratto proprio da questo Long Play che segue il leitmotiv dell’amore, tema più volte trattato dall’artista, che anche qui lo racconta al suo pubblico in un modo diverso rispetto al solito.

Il suo bisogno di sperimentare e creare sempre qualcosa di differente è facilmente comprensibile ascoltando i diversi brani che compongono quest’album: le sonorità sono fra le più disparate, dal jazz al blues passando per il rock sperimentale e le danze caraibiche. Il mix perfetto che ne scaturisce è una macedonia di emozioni che Jovanotti sa servire molto bene ai propri ascoltatori. Dai brani più scanzonati come “Tirannosauro rex”, per raccontare dell’immutabilità del sentimento nei millenni, alle tracce come “Everest” nelle quali l’artista si spinge ad analizzare le brutture del mondo, con testi più crudi, paragonando l’amore all’ ”Everest che buca l’orizzonte”, sfondando la parete di negatività e ingiustizia di cui è ammantato il globo.

La poliedricità di stili e forme all’interno dei brani di Jovanotti offre la possibilità a chiunque di poter apprezzare la sua produzione: dalle tracce introspettive alle melodie più ironiche, Jovanotti sperimenta e rinnova, collaborando con artisti come Enzo Avitabile o Shantel per poter creare un album destinato a costituire un ennesimo successo da portare nelle spiagge del suo Jova Beach Party.

 

Traccia preferita: “Mediterraneo”

TESTI
3.5/5
MUSICA
3.5/5
ORIGINALITA'
4/5

Tags: , ,

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.