info@primoascolto.it

La Rappresentante di Lista – Ciao ciao [RECENSIONE]

Si è riconfermata coppia sfavillante anche in questa 72° edizione di Sanremo quella formata da Veronica Lucchesi e Dario Mangiaracina, che insieme formano La Rappresentante di Lista; il loro brano, “Ciao ciao”, è già disco d’oro, e non possiamo ritenerci stupiti di questo risultato.

Già dal primo ascolto il suo destino di “tormentone” era segnato, e malgrado non siano riusciti a farsi spazio sul podio di Sanremo le classifiche di vendita ne stanno certificando il successo. Nonostante il sound prettamente pop ed il balletto associato che ormai abbiamo imparato a memoria, “Ciao ciao” non è un brano propriamente leggero: dopo averlo ascoltato attentamente e aver analizzato il testo, si scopre una tematica molto più profonda e caustica, in quanto non si parla della fine di un amore, ma della fine del mondo.

“Ciao ciao” ha una connessione diretta con il libro pubblicato dal duo “Maimamma”, ambientato in un futuro distopico ed in un mondo ormai sull’orlo dello sbriciolamento in mille pezzi; tanti sono i temi che LRDL vuole esprimere attraverso la musica: l’incertezza delle generazioni future, il mondo che sta cambiando troppo in fretta e non necessariamente in positivo, il cambiamento climatico che viene giudicato problema non prioritario e, soprattutto, la crisi che abbiamo ereditato dalle generazioni passate e che consegneremo nelle mani di quelle future.

“Questa è l’ora della fine, romperemo tutte le vetrine”: caos, esplosioni, confusione. Queste sono le immagini che ci vengono in mente se pensiamo alla fine e “salutiamo” la nostra vita, il nostro mondo per come l’abbiamo vissuto e conosciuto con il nostro corpo, con le mani, con gli occhi, con il cuore. Il messaggio dal tema sociale è molto forte e provocatorio: “tocca a noi, non lo senti, come un’onda arriverà”, che può essere tradotto in questa maniera: se non proviamo, nel nostro piccolo, a cambiare le cose, ci ritroveremo prima poi a dire “Ciao ciao” a questo mondo ormai al collasso.

La Rappresentante di Lista ci scuote dalla testa ai piedi, e attraverso “Ciao ciao” ci sprona ad alzarci e pensare concretamente al nostro futuro, senza lasciare indietro nulla, per evitare che la nostra vita diventi un film alla “Don’t look up”.

 

TESTI
3.7/5
MUSICA
4/5
ORIGINALITA'
4.2/5

Tags: , ,

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.