info@primoascolto.it

Low-Red – Mario II [RECENSIONE]

Mario Serra, nome d’arte di Low-Red, ha dato alla luce il secondo capitolo di “Mario”, progetto co-prodotto da ilovethisbeat e Pherro, quest’ultimo producer di tanti altri capolavori dei top della scena come “Trapano” di Mad Man o “Scooteroni” di Gué Pequeno e Marracash.
Dopo la prima parte della saga uscita nel 2019, il rapper sardo ci propone undici brani all’interno dei quali si mette a nudo mostrando agli ascoltatori il vero Mario, prima ancora di Low-Red.
Le sonorità sono molto eterogenee, con brani prettamente hip-hop caratterizzati da digressioni chill piuttosto profonde ed altre più melodiche e dall’impronta fortemente romantica, come la malinconica “Feelings”; non mancano pezzi più crudi, che non risparmiano all’ascoltatore una certa rudezza di linguaggio e contenuto, come “Ok Mario – Remix” feat Razer.Rah, Sgribaz, Cage.488, PRACI, Rico Pmf o “King Kong”. Vi è un massiccio utilizzo di termini anglofoni e slang di strada come in “Green & Brown” feat LB Prada, dove si gioca sulla sineddoche dei colori e le droghe leggere, o “Ballas” feat Luchetto, ovviamente ispirata alla gang omonima appartenente alla serie videoludica Grand Theft Auto.
L’album è intriso di rivincita, con l’impellente necessità di tirarsi fuori dal fango con le proprie forze e raggiungere vette sempre più alte grazie alla propria musica, unico linguaggio possibile per esprimere le proprie emozioni e sentimenti, esattamente come viene fatto in “Lettera alla Fam” feat Deiv.
Tutti i brani suggeriscono il forte desiderio di rivalsa appartenente all’artista, che aspira a dimostrare davvero quanto vale e a far capire a tutti quanta qualità e tecnica sia capace di espletare: restiamo vigili sul futuro discografico di Low-Red, che può rivelarsi un vero e proprio crack della scena sarda.

Traccia preferita: “Ok Mario – Remix” feat Razer.Rah, Sgribaz, Cage.488, PRACI, Rico Pmf.

TESTI
3.5/5
MUSICA
3.5/5
ORIGINALITA'
3/5

Tags: ,

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.