info@primoascolto.it

Maggio – Nel mentre (lato A) [RECENSIONE]

Roberto He, in arte Maggio, è un artista emergente che, discostandosi dal panorama rap-italiano tradizionale, è riuscito a emergere grazie alla propria concezione di “emo-rap”: il suo stile è sintomo di una generazione in cui il soggettivismo fa da padrone, e in cui non si ha timore di integrare stimoli musicali differenti al fine di dire la propria.
“Nel Mentre (Lato A)” è il suo primo album ufficiale, che mette in mostra un particolare potenziale artistico: su beat curati ma statici Maggio accosta una scrittura assai introspettiva, la quale ha come punto fisso il proprio vissuto, le proprie esperienze e le proprie emozioni.
Interessante è infatti notare lo scorrere nelle sue tracce di due piani musicali paralleli: da una parte le basi, caratterizzate da loop interessanti, ma piuttosto essenziali; dall’altra parte, alla staticità dei loop, fa da contrappunto il dinamismo insito nella scrittura testuale di Maggio che, attraverso continui cambi ritmici, va creare un flow in grado di dare ai testi una particolare vena narrativa, in modo tale da alleggerire e rendere interessante ogni singola traccia.
“Nel mentre (Lato A)” è un album nel complesso ben riuscito: lo stile di Maggio si fa subito autonomo e distinguibile dagli altri artisti emergenti, ed affascina la sua ricerca di un punto di contatto, di dialogo tra testo e musica.
Competenza che, sicuramente, arriverà col tempo.

TRACCIA PREFERITA: Non parlarmi di altro

TESTI
3.2/5
MUSICA
3.2/5
ORIGINALITA'
3.5/5

Tags: ,

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.