info@primoascolto.it

Mahmood – NEI LETTI DEGLI ALTRI | Recensione | Primo Ascolto

Anticipato da “COCKTAIL D’AMORE” e “TUTA GOLD”, “NEI LETTI DEGLI ALTRI” è il terzo album in studio di Mahmood. Il concept del disco, composto da 10 tracce, rimanda a ciò che il cantante ha definito come il “microcosmo” del letto, inteso come spazio estremamente personale dove dar sfogo ad ogni tipo di emozione, oltre che luogo di confronto di qualsivoglia dinamica relazionale.

E a quest’essenza ricca di sfaccettature diverse, “NEI LETTI DEGLI ALTRI” si rifà anche sotto tutti gli altri aspetti. Troviamo infatti brani dove Mahmood dà maggior sfogo alla propria vena sperimentale, da “clubbing”: “NDLA INTRO” ne è un perfetto esempio per il sound phonk “brasileiro” importato infine nel nostro paese con la partecipazione speciale dell’artista verdeoro Slim Soledad, ma anche “BAKUGO”, grazie ad un apprezzatissimo beat switch. Invece, per livelli di introspezione testuale ed effettiva espressività narrativa ed emozionale, spiccano la title track, “TUTTI CONTRO TUTTI”, “NEL TUO MARE” e soprattutto “STELLA CADENTE”.

Il risultato finale è un LP di perfetta fruizione globale, che nelle sue tappe più intime ed impegnate potrebbe riscontrare maggiori consensi nei confini nazionali, mentre con le sue hit potrebbe colpire il pubblico estero, proprio come già fatto in passato con “Soldi”. A supporto di tale tesi, l’incredibile successo all’estero di “TUTA GOLD”, punto d’incrocio perfetto dei due lati di Mahmood sopracitati: pur essendo rimasta fuori dalla bagarre per aggiudicarsi il 74° Festival di Sanremo, la canzone portata in gara dall’italo-egiziano ha vinto la gara della “viralità” tra radio e social.

Non stupisce, in tale ottica, che siano sold out già parecchie date del suo prossimo lungo tour europeo (toccherà addirittura 10 città con 17 date). Un ulteriore successo che pochissimi altri esponenti della scena urban italiana (se non nessuno) potrebbero raggiungere. Non è dunque un azzardo affermare che con “NEI LETTI DEGLI ALTRI” Mahmood si sia riconfermato di diritto come l’artista più internazionale (e vendibile in tale ambito) che il panorama discografico italiano possa offrire.

Traccia preferita: “STELLA CADENTE”

 

Tags: , ,

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *