info@primoascolto.it

MamboLosco: Facendo Faccende | Recensione | Primo Ascolto

MamboLosco, l’artista italo-statunitense originario di Vicenza, torna è tornato sul mercato discografico con il suo nuovo album “Facendo Faccende”.

Il titolo stesso del progetto si rifà a uno dei mantra di MamboLosco, una di quelle frasi entrate a far parte dell’immaginario artistico del suo personaggio. In questo disco troviamo ben 20 tracce, con alcune collaborazioni interessanti con artisti del calibro di Emis Killa, Villabanks o ANNA. Partiamo dal presupposto che i singoli usciti in precedenza all’album avevano riscosso un ottimo successo, attirando ulteriore attenzione del pubblico su William Miller Hickman III, vero nome di MamboLosco.

Da “Demone” a “Bandito”, fino al più recente “KARMA” feat. Rondodasosa, sono diversi i singoli usciti fin dal termine del 2021 che sono oggi inclusi in questo album. Anche i nuovi pezzi riprendono la falsariga dei brani usciti in precedenza e il problema vero è proprio qui: venti canzoni appaiono forse troppe; alcune sono infatti da considerarsi dei veri e propri filler, pur avendo delle produzioni di tutto rispetto create ad arte da Nardi. Inoltre quasi tutti i brani rispecchiano l’impronta di Mambo, la sua capacità di flexare il proprio stile di vita con orgoglio, grazie a skill hip-hop oggettivamente molto valide.

Molto interessanti, ad esempio, le strofe in inglese che sottolineano l’origine di Mambo, che dimostrano la sua qualità nel saper rappare in una lingua diversa dall’italiano, ma quello che manca, forse, è la varietà: tanti brani splendidamente trap, piacevoli ma che, in una visione complessiva di album, risultano a tratti ripetitivi.

Ciò non toglie che il lavoro e lo sviluppo si percepiscono, confermando MamboLosco un artista in continua ascesa, capace di scrivere barre taglienti e muoversi molto bene sui beat. Sarebbe bello se per i prossimi progetti si riuscisse ad ascoltare una diversificazione tematica così da soddisfare, sì, gli amanti della trap più pura, ma dando modo anche a chi preferisce altri generi o stili di apprezzare al meglio le sue opere.

Traccia preferita: “Palazzo Parigi”

TESTI
3.5/5
MUSICA
3.7/5
ORIGINALITA'
2.7/5

Tags: , , ,

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *