info@primoascolto.it

Marchettini – Odiarsi male [RECENSIONE]

“Odiarsi male”, distribuito da Believe Digital, è il primo album di Marchettini, artista milanese classe 1995 che, dopo essersi avvicinato alla musica strimpellando chitarra e pianoforte, ha pubblicato lo scorso 19 febbraio una raccolta da considerare a pieno titolo nell’ambito dell’indie-pop italiano.
“Milano inferno” e “Origami” (feat. Frank Winter) sono i primi due brani dell’album, e con sonorità eminentemente pop narrano di una gioventù milanese indecisa e lacerata tra la disapprovazione degli altri e i propri desideri di autorealizzazione.
“Odiarsi male”, terza canzone dell’omonima raccolta, racconta invece di una storia d’amore con tutti i suoi alti e bassi, mentre in “Fuori di testa” sonorità più alt rock accompagnano la confessione delle preoccupazioni e della malinconia che affliggono l’artista; a seguire, “Noi”, musicalmente simile al brano precedente, parla di un amore giovane, acerbo e allo stesso tempo sincero, anche tramite l’inserimento di messaggi audio apparentemente presi da WhatsApp.
“Boomerang”, invece, ritorna sul pop e fa riflettere sulla volontà di staccarsi da chi ci fa stare male, anche se la tentazione del ritorno è sempre dietro l’angolo; “Soli all’aperto”, il penultimo pezzo nonché il mio preferito, è introdotto da una chitarra elettrica arpeggiante ed effettata, e, riprendendo il sound alt rock di alcuni dei brani precedenti, parla della fine di una storia d’amore in un’atmosfera di smarrimento, forse inevitabile conclusione di “Boomerang”.
“Luna”, infine, in una malinconia quasi totale veicolata da un sound pop molto trascinato, fa pensare ad un nuovo inizio oppure alla nostalgia di quello che era e che non è più, due facce della stessa medaglia in fin dei conti.
“Odiarsi male”, date le sonorità estremamente orecchiabili delle sue canzoni, è sicuramente un buon esordio per Marchettini, considerando soprattutto la facilità con cui arriverà al grande pubblico affezionato all’indie-pop.

TRACCIA PREFERITA: Soli all’aperto

TESTI
3.2/5
MUSICA
3.5/5
ORIGINALITA'
3/5

Tags: , ,

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *