info@primoascolto.it

Montmasson – Un’eredità [RECENSIONE]

Montmasson è un nome d’arte preso in prestito da una lapide vista per caso nel cimitero del Verano a Roma, ed è lo stesso cognome dell’unica donna che ha partecipato alla spedizione dei mille, come si trova scritto nei libri di storia.
Con questo pseudonimo il cantautore bergamasco Daniele Nava, dopo l’esperienza con i Mircanto, ha pubblicato il 23 aprile il suo primo disco solista, intitolato “Un’eredità”.
Un album emozionale con il quale l’artista da voce al suo lato più profondo, raccontando il proprio mondo in modo estremamente intimo e personale.
Luoghi e atmosfere che sembrano scorrere tra sfumature in bianco e nero, come se l’autore volesse svelare i suoi angoli più nascosti, per raccontarli sottovoce soltanto a chi sappia realmente ascoltare.
Decide di farlo attraverso nove tracce che scelgono il tema della memoria come leit motiv, provando a ritrovare nel passato risposte alle domande che ci si porta dentro, cercando conferme da proiettare nel futuro.
Da questa sensazione nasce un lavoro dalle sonorità rarefatte e coinvolgenti, che mischia uno stile cantautorale con arrangiamenti tra il folk e il rock, dando spazio a chitarre acustiche pulite e ad elettriche con effetti leggeri, tra melodie che scorrono su ritmiche ricercate.
La scrittura stupisce per la profonda sincerità, per lo stile talvolta ermetico dei testi, ma sempre abile nel costruire atmosfere e immagini che arrivino dritte a destinazione.
La voce si mantiene sempre delicata come un filo sottile: onirica nell’interpretazione, intensa nel raccontare le proprie storie, ma senza mai cercare virtuosismi o colpi di scena.
All’interno del disco spicca anche la personale interpretazione de “L’umana nostalgia”, brano di Claudio Rocchi, a confessare un’evidente passione per il progressive rock di casa nostra.
“Un’eredità” è un lavoro originale che non lascia indifferenti, grazie alla volontà di non seguire le mode del mainstream, ma di voler delineare con coerenza una chiara identità artistica attraverso le canzoni.

TRACCIA PREFERITA : Vette

TESTI
3.7/5
MUSICA
4/5
ORIGINALITA'
3.5/5

Tags: , ,

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.