info@primoascolto.it

Muni – Oltre Tutto | Recensione | Primo Ascolto

S’intitola “Oltre Tutto” l’album di debutto di Muni, alias Lorenzo Meazzini, cantautore toscano che fonde sonorità folk tradizionali con ritmi mediterranei e influenze psichedeliche. Il progetto, composto da otto tracce, va a scandagliare riflessioni umani e spirituali attraverso arrangiamenti che combinano chitarre acustiche, percussioni, loop elettronici e sintetizzatori.

 

Edito per Lacryma Dischi, il long play si apre con una intro piuttosto mistica, quasi ipnotica: “Mousikè” celebra, appunto, la musica in ogni sua forma, come forza onnipresente; la successiva “Silù” si presta invece all’utilizzo di un pop cantautorale in cui l’autore, tramite liriche metaforiche, racconta il bisogno di resilienza di fronte agli ostacoli esistenziali.

 

Con “Il lupo” Muni si affida a sfumature più folk e ascetiche, mantenendo però un stile testuale piuttosto figurato, oltre che intrinseco e riflessivo; le peculiarità folcloriche di “Spirito Santo” fanno invece emergere la passione di Muni nei confronti della musica tradizionale, con l’ausilio di un testo molto evocativo. 

“Oltre Tutto” prosegue con “Pianoforte”, un nuovo elogio nei confronti della musica, questa volta intesa come curativa all’interno del contesto vitale dell’autore; “Buonasorte” racconta la necessità di fortuna e felicità, che possano far diradare la solitudine e l’inesorabile scorrere del tempo. “Sfera di cristallo”esorta invece una buona condotta esistenziale, che possa portare pace interiore ed una coscienza pulita; Chiude il progetto “Verde”, dove spicca il desiderio di connessione che Muni ripone nell’ambiente circostante: qui gli inserti elettronici ci svelano un ulteriore tratto caratteristico dello stile dell’artista, andando a completare un progetto curato con minuzia.

 

In conclusione, “Oltre Tutto” è un progetto che riesce ad alternare immagini poetiche a dettagli concreti, raccontando storie di personaggi quasi onirici che si riflettono sull’introspezione dell’autore: un album etereo ed eclettico, che si smarca dalle logiche di mercato per favorire l’estetica complessiva.

 

Tags: , ,

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *