info@primoascolto.it

NEK – IL MIO GIOCO PREFERITO (PARTE PRIMA) [RECENSIONE]

Filippo Neviani, alias Nek, ha pubblicato nella giornata odierna la prima parte del suo nuovo progetto ”Il mio gioco preferito”, un mini album composto da solamente sette brani, che vedrà un seguito solamente dopo l’estate.

C’è grande voglia di riscatto nel lavoro di Filippo: la delusione dell’immeritato pessimo piazzamento all’ultimo Festival di Sanremo non ha scoraggiato l’artista, che in questo lavoro abbandona la recente svolta elettronica per ritornare a ritmiche più strumentali, ma non per questo non moderne.

L’album si apre con ”La storia del mondo”, ovvero il singolo attualmente in heavy rotation nelle radio: un pezzo pop rock, riflessivo, che scandisce le sfumature della vita con precisazioni esistenziali; a seguire l’energico brano sanremese ”Mi farò trovare pronto”, ispirato alla poesia di Borges, che va a descrivere le sensazioni indotte da un sentimento supremo come l’amore.

”Alza la radio” è un altro brano molto vigoroso, dedicato ad una Lei che utilizza la musica come unica valvola di sfogo di una vita molto frenetica; I toni, però si smorzano inevitabilmente con la bellissima ”Cosa ci ha fatto l’amore”, un intenso racconto delle influenze dettate dall’essere innamorati, raccontandone i pregi all’interno di una storia instabile.

Il brano che da il nome all’album, invece, è quello con la maggiore attitudine rock, e ci narra di come l’artista, nonostante le difficoltà della vita quotidiana, continui a rimettersi in gioco, conscio delle sue capacità; ”Musica sotto le bombe”, invece, nonostante il titolo forte, ci sembra un inno alla spensieratezza dettata dalla musica, scandito su una piacevolissima base pop dance.

L’ultimo brano ci propone la versione di ”Mi farò trovare pronto” interpretata nella serata dei duetti durante la kermesse sanremese, con la collaborazione di Neri Marcorè, andando così a privilegiare l’intensità delle parole del pezzo. 

L’artista emiliano ha rilasciato un progetto come sempre impeccabile, decisamente vivace ma purtroppo davvero breve: la scelta di dividere in due parti l’album può essere discutibile ad oltranza, ma non va a sminuire le peculiarità con il quale è stato curato il lavoro. 
Per i fan appuntamento dunque al prossimo autunno, non solo per la seconda parte dell’album: Nek in quei giorni infatti tornerà ad esibirsi dal vivo all’Arena di Verona, al quale seguirà un tour che toccherà le principali città europee.

 

TRACCIA PREFERITA: COSA CI HA FATTO L’AMORE

GIUDIZIO FINALE
8/10
Please follow and like us:
error

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *