info@primoascolto.it

OLDEN – PRIMA CHE SIA TARDI [RECENSIONE]

Il quinto album della quasi decennale carriera di Olden, cantautore nostrano da tempo trapiantato in Catalogna, arriva a poco più di un anno di distanza da “A60”, progetto in cui ripercorreva in chiave personale grandi classici della musica italiana.
“Prima che sia tardi”, questo il nome del nuovo prodotto dell’artista perugino, ci mette di fronte ad un’ artista intenso e profondo, il cui approccio al cantautorato pare appartenere ad una razza in via d’estinzione: Olden infatti ci propone il giusto mix tra nostalgia sentimentale e critica sociale, con una voce che a tratti ricorda Manuel Agnelli ed uno stile che sembra prendere esempio da quel cantastorie poliedrico che è Vinicio Capossela (“L’Oca Nera” docet).
Il progetto, però, presenta anche qualche lieve punto debole: la presenta di alcuni passaggi esageratamente struggenti e la contestuale mancanza di risolutezza tendono a rallentare i ritmi dell’intera opera, che merita comunque svariati ascolti per essere pienamente compresa. 

TRACCIA PREFERITA: NON TU, NOI

GIUDIZIO FINALE
7/10

Please follow and like us:

Tags: , ,

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *