info@primoascolto.it

Ortel: 11 agosto | Recensione | Primo Ascolto

Con la semplicità complessa che caratterizza la sua giovane età, Ortel ci propone il suo nuovo inedito “11 Agosto”, rilasciato lo scorso 18 novembre. Il cantautore e polistrumentista napoletano ci presenta questo brano pianoforte-voce, che spogliato di ogni elemento superfluo parla direttamente alla nostra anima.

“Non ci penso più, mai bugia più grave”: non è mai semplice dire addio ad una persona che fino a pochi momenti prima era qui accanto, ed un “noi” adesso non esiste più. Ci passano davanti tutti i ricordi e le esperienze che abbiamo passato insieme, tutti i frammenti di una vita passata in due che adesso sono sparpagliati in terra, slegati da quel legame forte che li teneva insieme.

La delicatezza di Ortel ci trasmette tutto il dolore di questa perdita, e la scelta di utilizzare solamente la sua voce accompagnata dal pianoforte è sicuramente quella giusta, che ci permette di assaporare appieno ogni parola e di ritrovarci, anche noi, nei panni di un cantautore che non riesce a trovare pace.

È evidente quanto la musica sia per Ortel fonte di comunicazione e di esorcizzazione di quelle situazioni difficili da superare in autonomia: condividendole con noi e con il mondo il dolore che ne deriva si rompe in piccoli pezzettini, facendo meno paura. Tutti noi abbiamo avuto nella vita una forte delusione da superare, e attraverso l’ascolto di “11 Agosto” recuperiamo quelle sensazioni che pensavamo di aver sotterrato per sempre: ora riusciamo finalmente ad affrontarle di petto, senza paura di mostrare le nostre fragilità.

Ottima prova per Ortel, che con “11 Agosto” è riuscito ad insinuarsi sotto la nostra pelle con purezza e semplicità facendoci ritrovare improvvisamente davanti ad un mare in tempesta, mentre nel nostro cuore piove incessantemente: l’unica soluzione è reagire, con forza.

TESTI
3.8/5
MUSICA
3.5/5
ORIGINALITA'
3.5/5

Tags: , ,

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *