info@primoascolto.it

Populous – Stasi [RECENSIONE]

Populous è il nome d’arte di Andrea Mangia, producer e dj salentino che, per l’unicità della qualità sonora, timbrica e ritmica, è riuscito rapidamente a farsi strada nella scena elettronica non solo italiana, ma anche internazionale, arrivando, nel 2016 a guadagnarsi il premio di “miglior artista” all’Italian Quality Music Festival.
L’anno scorso, con l’album intitolato “W”, ci ha fatto ballare su ritmiche esotiche, calde e solari; quest’anno, invece, Andrea ha deciso di uscire da quelle atmosfere, sentendo la necessità di isolarsi su una spiaggia deserta ideale e dare sfogo a ciò che sente dentro di sé: così è nato “Stasi”.
In quest’ultimo LP l’atmosfera si fa più introspettiva, in bilico tra onirico e realtà, tra utopia e distopia. Si percepisce fin da subito una particolare solitudine, la quale non è sintomo di isolazione dal mondo circostante, ma di ricerca psicologica personale, al fine di far emergere realtà sonore ancora ignote alla propria produzione.
Queste caratteristiche sono ben ravvisabili nella prima traccia, intitolata “Orizzonti Bagnati Dell’Adriatico” dove, un intriso tessuto sonoro dal carattere ambient, chillwave e synthwave sembra legittimare questa ‘paralisi’ dinnanzi al moto perpetuo del mare, il quale culla e accompagna l’artista in soliloqui meravigliosi. Una calma che porta l’ascoltatore a volgere il proprio ascolto non al di fuori di sé, ma al proprio interno, interiorizzando al proprio vissuto e ai propri pensieri quest’atmosfera così dilatata, andando ad accrescerne la potenza affettivo-emotiva.
I progetti di Populous non hanno mai deluso, sono l’uno più particolare dell’altro. Quello che mancava era proprio un qualcosa dal forte carattere meditativo, e ora è arrivato: “Stasi” è un album meraviglioso, sia dal punto di vista della qualità sonora che da quello dell’originalità.

TRACCIA PREFERITA: Orizzonti bagnati dell’Adriatico

 

MUSICA
4/5
ORIGINALITA'
4.5/5

Tags: ,

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *