info@primoascolto.it

Prhome – Anime Fragili (feat. Dope One) | Recensione | Primo Ascolto

Dopo la pubblicazione dell’EP “Alle sette della sera” assieme alla cantante di origini moldave Françoise, rilasciato lo scorso dicembre, Prhome torna con un nuovo singolo in collaborazione con Dope One intitolato “Anime Fragili”, ed edito per La Grande Onda. Il brano è l’anticipazione di un nuovo, imminente progetto del rapper polesano, ed è anche parte della soundtrack di “BBOY FIERO – LA PASSIONE È LA MIA FORZA”, un documentario biografico su Luciano Galici, meglio conosciuto come BBOY LUCIO, breaker da oltre vent’anni e membro dello storico gruppo sardo di breakdance ORMUS FORCE.

Pur mantenendo saldamente i connotati hip-hop, il pezzo si lascia impreziosire da un loop di chitarra elettrica e da una batteria incalzante, che ben si addice alle riflessioni poste dai due artisti all’interno del testo. Queste vanno a proporre una sensata critica sociale, che punta il dito contro le difficoltà esistenziali di questo attuale periodo storico, contro il consumismo spesso esasperato ed anche contro gli arrivisti, i cosiddetti “venditori di fumo” capaci di promettere ma senza mantenere. 

“Abbiamo i codici”, ripete più volte Prhome tra le barre, evidenziando come la sua esperienza possa solo giovare a chi intende seguire l’esempio portato in dote dal suo importante percorso artistico; un concetto ripreso anche da Dope One, che tramite il dialetto campano giudica il loro operato un “modello vincente”, incentrato sui veri valori che la cultura hip-hop vuole trasmettere. Un significato di fondo che, in realtà, può essere facilmente applicato anche al di fuori del contesto musicale: Prhome e Dope One sono due artisti che hanno saputo costruire le rispettive carriere lontani da quei cliché che troppo spesso vengono oggi propinati dai colleghi più giovani, i quali hanno forgiato la loro vita attorno al proprio personaggio. 

I due rapper mantengono per buona parte del brano un tono di sfida molto determinato, impreziosito da una maggiore enfasi alle strofe; per larghi tratti suggeriscono inoltre un forte senso di etica personale e di impegno verso i propri valori e obiettivi, andando a scavare nella quotidianità per fare emergere quello che potremmo definire un progetto di vita, un obiettivo da raggiungere, che richiede dedizione e impegno totale.

Nel video ufficiale questi concetti vengono ulteriormente valorizzati: tramite inquadrature studiate e la presenza di Cristiano Calderoni, le parole proposte assumono un maggiore impatto, rendendo evidenti le metafore che ci sono dietro il concetto espresso.

Con “Anime Fragili” Prhome e Dope One offrono un ritratto intenso della realtà che ci circonda, dimostrando ancora una volta come il rap possa essere uno strumento potente per raccontare il proprio punto di vista. Nulla, nella vita come nella musica, va dato per scontato: per perseguire i propri obbiettivi bisogna rimboccarsi le maniche ed agire, dando possibilmente retta a chi ci è passato prima di noi. 

Tags: , , ,

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *