info@primoascolto.it

Psicologi – Trauma [RECENSIONE]

Lil Kaneki e Drast, che insieme formano gli Psicologi, pubblicano con gli amici di Bomba Dischi il nuovo album “Trauma”, composto da dieci tracce che sono più accomunabili a dei flussi di coscienza e che cercano di insegnarci una lezione fondamentale: a volte le conseguenze derivanti da uno shock possono avere delle accezioni positive.

L’album inizia in modo delicato, con il dream pop di “Pagine”, in cui gli Psicologi raccontano la difficoltà di sentirsi sempre rinchiusi dentro una bolla che azzera completamente ogni sensazione: continuiamo a sentirci sempre così, sbagliati, tanto che non abbiamo più la forza neanche di combattere. “Fiori Morti” ci insegna che non possiamo cancellare così facilmente una persona che ha lasciato il segno dentro di noi: quando ci siamo aperti completamente con qualcuno che poi non ha fatto altro che chiuderci una porta in faccia, dobbiamo augurarci confusamente che siano al sicuro, con qualcuno che però non siamo più noi. “Tutto bene” è ciò che diciamo mille volte al giorno come un mantra, ma la maggior parte delle volte rispondiamo così perchè semplicemente non sappiamo descrivere questa sensazione di freddo pungente che ci attanaglia lo stomaco.

“Umore” con Ariete è uno sprazzo di sole, quello che proviamo quando un amico ci chiede di fare una passeggiata in una giornata che fino a quel momento avevamo passato in solitudine, mentre passando a “Colore”, che con il suo mood da club ci fa chiudere gli occhi e ballare, ci cambia l’umore. “Libero” con Franco 126 ci trasmette proprio la difficoltà di sentirsi liberi e ci accompagna verso “Acido”: siamo tutti stanchi di aspettare qualcuno che ci restituisce solo il vuoto e per cui non siamo importanti. “Medicine” e “1312” ci trascinano dentro un mondo psichedelico e notturno fino a raggiungere “Sui muri”, che ci riporta alla realtà e “se mi tengo ancora dentro ciò che provo esplodo”, quindi basta.

“Trauma” di Psicologi è un disco più maturo dei precedenti e ci accompagna lungo esperienze di diverse, persone aprendoci gli occhi: forse, un giorno, tutto questo dolore ci sarà davvero utile (?).

TRACCIA PREFERITA: Fiori Morti

TESTI
4/5
MUSICA
4/5
ORIGINALITA'
4/5

Tags: , , , ,

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.