info@primoascolto.it

Quattro chiacchiere con Michael James e SouthSide Ciccio, tra rap e reggaeton [INTERVISTA]


La differenza tra rap e reggaeton è innegabile e sostanziale. Sebbene le sonorità che contraddistinguono i due generi possano spesso coesistere, la cultura derivante dalle loro origini ha spesso allontanato i rispettivi seguaci, penalizzando dunque l’interesse collettivo.

L’intenzione di Michael James e SouthSide Ciccio e quella di farsi precursori di una linea di pensiero che possa abbattere queste barriere: “Eravamo Re“, il loro nuovo nuovo brano, è infatti un remake in chiave latina di un brano di Guè del 2015.
Abbiamo intervistato i due giovani artisti, cercando così di comprendere cosa gli abbia spinti ad intraprendere questo tipo di percorso che, per certi versi, potrebbe risultare rischioso.

Ciao ragazzi, benvenuti su Primo Ascolto.
Da pochi giorni è fuori “Eravamo Re”, una sorta di “remake” del celebre brano di Guè tratto da “Vero”,  album del 2015. Da dove è nata l’idea di riproporre sotto altre vesti questo capolavoro del rap italiano?

Diciamo che volevamo creare un ponte per far avvicinare il pubblico Rap a quello Reggaeton che al momento in Italia sembra abbastanza diviso.
L’idea del ritornello famoso è nata da me (Michael James, ndr), “Eravamo Re” è stata una scelta di Ciccio. E visti i feedback direi super azzeccata!

La vostra non è una cover, ma una nuova elaborazione del pezzo: è stato agile ottenere il permesso di procedere dagli aventi diritto, oppure si è rivelato più complicato del previsto?

Per questo abbiamo un team che si è occupato del tutto,sembra che non ci siano stati problemi. Quindi è stato abbastanza semplice.

A proposito di Guè, avete ricevuto qualche feedback da parte sua dalla data d’uscita ad oggi?

Potrebbe essere! Per il momento non possiamo dire nulla! (Ridono, ndr)

Torniamo a noi: il 2022 si sta rivelando il vostro anno più produttivo, a livello di release. Sono ormai maturi i tempi per poter rilasciare un long play o preferite continuare a concentrarvi sui singoli?

È stato un anno produttivo,abbiamo seminato abbastanza per poter dire che il prossimo anno lo sarà ancor di più! Per il momento nessuno dei 2 ha album in vista ma…. Mai dire mai!

Entrambi avete calcato da protagonisti lo scorso giugno il palco del Milan Latin Festival, evento che ha ricevuto un sacco di feedback positivi. In chiusura vi chiedo: è difficile per un esponente del vostro genere riuscire ad imbastire una serie di eventi live?

Salire sul palco del Milano Latin Festival è stato un onore per entrambi! Bisogna ammettere che per gli emergenti in Italia raggiungere una grossa quantità di live è abbastanza complicato.
Bisogna avere fortuna e bravura!

Tags: , ,

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *