info@primoascolto.it

Raffaele Pillai – Misentobene [RECENSIONE]

Misentobene” è il secondo lavoro in studio del cantautore cagliaritano Raffaele Pillai, disponibile nei digital stores dallo scorso 17 aprile.
Ogni pezzo nell’album viene interpretato in maniera fortemente personale dall’artista: possiamo citare ad esempio la nostalgia per l’ ormai passata gioventù in “Ricordo d’infanzia”, oppure il poetico incitamento a cogliere l’attimo in “Una vita sola”, o ancora la volatilità a cui è soggetta la vita in “Domani” ; con “Tutto torna” Pillai smorza i toni proponendo un ritmo più festivo e leggero, che tornerà nuovamente negli standard proposti dall’artista nella lenta titletrack in chiusura di progetto.
Nel nuovo lavoro di Pillai il principale protagonista non sono i testi, ma l’intensa varietà strumentale e musicale sciorinata con fierezza traccia dopo traccia: un sound ardentemente rock, che raggiunge il suo picco in “Addomestigando”, il brano più strong del disco in cui la chitarra macina riff densi e potenti accompagnati da basso, batteria e fisarmonica sul finale; convince anche il blues rock affrontato con un profondo basso ad accompagnare le liriche esistenzialiste del cantante in “Mi faccio un giro”, così come il rock di stampo cantautoriale in “Domani” e “La libertà”.
Anche a livello canoro Raffaele Pillai da il meglio di sé, proponendosi costantemente con grande energia e ritmo per merito di una voce potente ma allo stesso tempo dolce ed evocativa.
“Misentobene” è un album estremamente gagliardo, pieno di tematiche differenti e caratterizzato da un ampia varietà musicale: un lavoro con un’anima, che sa risplendere di luce propria.

TRACCIA PREFERITA: Domani

TESTI
3.5/5
MUSICA
4/5
ORIGINALITA'
3.5/5

Tags: , ,

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.